Diete strane moderne

Diete strane moderne

Diete sbilanciate

Diete da evitare

Perdere peso è sempre stato un desiderio di moltissime donne, più qualche uomo, e oggi possiamo trovare diete per tutti i gusti, a scarso contenuto scientifico ma che fanno trendy!! Vediamo quali..

Diete stupide

Con il bisogno si genera un servizio, con la necessità delle persone di perdere peso si favorisce la nascita di diete poco salutari e estremamente poco scientifiche... vediamo quali hano attirato la mia attenzione per stupidità e inesattezze dietologiche.

1 - Dieta con omogeneizzati:

Mai sentita questa dieta che ricalca la dieta seguita obbligatoriamente dai neonati? Ecco... questa dieta la trovo una delle più stupide, visto anche che, mentre nel caso dei neonati, questa dieta non è giustificabile per gli adulti, avendo già costruito il sistema digestivo che sarà poi quello definitivo, mentre per i neonati è imperativo non ingerire alimenti troppo solidi, poiché la struttura del corpo, sotto molti livelli, non è ancora definitivo.

Sembra che questa dieta scellerata sia stata scelta da attori come Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Lady GaGa. A cui sarebbe stata suggerita da Tracy Anderson, famoso personal trainer di molti vip di Hollywood, inclusa Gwyneth Paltrow, Tracy Anderson. Le attrici, bisognose di presentarsi come anoressiche (in fondo questa dieta non è altro che una dieta anoressizzante per un adulto, mentre per un neonato è corretta), la praticano sovente anche se non continuativamente.

Ogni giorno si possono mangiare al massimo 16 vasetti di prodotti omogeneizzati: si asserisce in questo caso che, se questi prodotti fanno crescere neonati, vanno bene anche per gli adulti, peccato che il dispendio energetico e la necessità di nutrienti non sia assolutamente uguale tra adulti formati e neonati in crescita.

2 - Dieta "zuppa del cavolo" o dieta faxlore:

Questa dieta promette di far perdere tantissimi chili in pochi giorni (una settimana), nei quali si dovrà mangiare solo zuppa di cavolo, in quantità potenzialmente illimitate, per lo più con una componente piccante. L'origine di questa dieta scellerata è sconosciuta, ma forse ha ottenuto una certa nomea già dagli anni '80 perché si diffuse viralmente attraverso le persone che ne condividevano la ricetta via fax. I medici la condannano perché manca di bilanciati valori nutrizionali e la perdita di peso che provoca è per lo più perdita di acqua, non di grasso, e quindi non è permanente. La cosa che durerà più a lungo, invece, è la flatulenza.

3 - Paleo dieta:

Da certe ricerche pseudo scientifiche ma che non hanno nessuna validità riconosciuta, sembra che gli ominidi del periodo paleolitica, si nutrissero solo di prodotti specifici, anche se non abbiamo prove sicure e certe, poiché sono solo supposizioni, un po come la forma e la figura dei sauri che vissero questo mondo ai loro tempi.

Secondo voi una pseudo dieta che avrebbe origini in un periodo che si aggira intorno a 2,5 milioni anni fa, potrebbe essere salutare? Un po come se uno sopravvivesse o cercasse di farlo, mangiando solo l'immondizia che trova in giro, perché mangiare poco fa bene secondo alcuni....

La dieta paleolitica "contemporanea" si concentra su carne magra, pesce, verdure, frutta, radici e noci, escludendo cereali, legumi, prodotti lattiero-caseari, sale, zucchero raffinato e oli trasformati. Naturalmente la carne "magra" era un must di questi tempi, chi mangiava non assumeva cereali e legumi e il pesce ti arrivava nel cesto degli alimenti... credici!!

4 - Dieta visiva delle lenti blu:

Ulteriore stronzata alimentare, fatta giusto per ignoranti e decerebrati, poteva essere la dieta alimentare fatta assumendo alimenti ma indossando solo lenti blu che cambino il cromatismo di ciò che si mangia. Questa dieta è progettata per far assumere gli alimenti indossando uno speciale tipo di occhiali con lenti blu, che renderebbero meno attraente ciò che si assume.

La teoria secondo la quale le lenti bluastre inibirebbero la voglia di assumere cibo, nasce in Giappone da Yumetai, ma non si è diffusa molto.

5 - La dieta biblica o della Bibbia o del Creatore:

Questa dieta, ha basi che derivano dalla Bibbia (appunto), ovviamente "scientifiche"..... Il principale promotore della dieta biblica è Jordan S. Rubin, che afferma che questa dieta lo abbia salvato dal morbo di Crohn, quando era finito in gravi condizioni all'ospedale, all'età di 19 anni. La dieta in USA ha ancora molti seguaci nonostante oltre 10 anni fa la Food and Drug Administration abbia ordinato alla società Rubin, Garden of Life Inc. di stoppare la produzione dei suoi snack e integratori.

Una serie di preghiere che interrompono ogni sessione di dieta, o esercizi spirituali che seguono parallelamente l'introduzione degli alimenti stessi. Si prega ogni volta che si sente la necessità di mangiare, durante le due fasi che caratterizzano la dieta:

a) La fase uno limita le carni come carne di maiale, pancetta, struzzo, prosciutto, salsicce, emu e carne imitazione.

b) La seconda i pesci e gli alimenti marini come pesce fritto, pesce arrostito, anguilla, squali, granchi, vongole, ostriche, cozze, aragoste, gamberetti, cappesante.

6 - Dieta Shangri La:

In questa dieta si può mangiare quello che più piace, e i suoi fondamenti principali sono che il corpo possiede un punto di riferimento corrispondente al peso che vuole sostenere e l'appetito viene moderato dal corpo, per assicurarsi di restare su quel livello di base. L'inventore della dieta sembra sia un certo Seth Roberts, che dice sia possibile abbassare il proprio punto di soglia, utilizzando questa dieta da lui programmata, riducendo così l'appetito e finalmente anche il proprio peso. Ogni giorno bisogna bere tra le 100 e le 400 calorie di olio extravergine d'oliva o di acqua e zucchero, durante una finestra temporale di due ore, in cui non si deve avere contatto con nessun altro sapore (compreso il fumo di sigaretta).

7 - La dieta Fletcherizing:

Horace Fletcher tuonava dall'alto della sua conoscenza: "La natura tormenterà coloro che non masticano"!! Alla fine del 20# secolo, egli cercava di diffondere la sua filofia dietologica, dove per ogni boccone si dovevano masticare almeno 32 volte ogni bolo alimentare, mantenendo la testa inclinata in avanti. Quando si era raggiunto il giusto numero di masticazione per ogni boccone, la persona doveva inclinare la testa all'indietro, consentendo ala prodotto masticato di scendere nella gola.

Nel caso qualche alimento non fosse scivolato facilmente nella gola, bisognava sputarlo immediatamente, per evitare di inghiottire alimenti non consoni, o che non fossero stati lavorati sufficientemente. Perfino con i liquidi questo metodo di alimentazione prevede la masticazione, così come non si debba mangiare se alterati emozionalmente, cioè se arrabbiati o tristi. L'unica cosa positiva di questa dieta, fu che il suo creatore, morì milionario grazie ai proventi della promozione della sua dieta molto popolare, in special modo negli USA.

8 - La dieta dei sette colori:

Questa dieta, è nata per aiutare le persone a mangiare più frutta e verdura, portando i predefiniti effetti positivi in merito per ogni alimento vegetale, collegato al colore degli alimenti introdotti. Questa dieta è stata ispirata dal programma "Savor the Spectrum" del National Cancer Institute, che promuove il cibo sano suggerendo alla gente di mangiare da cinque a nove porzioni di frutta e verdura al giorno. Ispirata al concetto che la salubrità degli alimenti, sia collegata anche al proprio colore, l'artista Mindy Weisel, insieme alle sue due figlie, ha scritto il libro "La dieta a 7 giorni".

Purtroppo, la moda Holliwoodiana, ha trasceso la teoria iniziale, facendo si che ogni alimento venisse scelto con un singolo colore per giorno, partendo con il bianco del lunedì, fino ad arrivare al viola del sabato, dove viene concesso un solo giorno dove si può mangiare quello che si vuole, considerato "giorno arcobaleno".

9. Dieta del sonno:

In questa dieta, si usa dormire moltissimo, come suggerisce l'appellativo... la regola base dice: " se non sei sveglio, non stai mangiando". Chi pratica wuesto tipo di dieta, cerca addirittura sonniferi o qualsiasi sostanza che aiuti a dormire chi cerca di seguirla, dormendo anche per giorni pur di non assumere alimenti e quindi peso.

Ovvio che sia malsana come dieta, scientificamente senza basi scientifiche così come, seguirla, non sia assolutamente salutare. Questa dieta è nata negli anni '70 e sembra fosse una delle diete preferite dal cantante Elvis Presley... siete avvisati (vista la fine fatta dal cantante)...

10. La dieta di Beverly Hills:

Queste dieta è nata dalla immaginazione di Judy Mazel, il quale pensava che chi voleva perdere peso, dovesse assumere i giusti cibi in successione e combinazione: questa dieta, promette di perdere fino a 11 chili in poco più di un mese (circa 35 giorni), almeno per i più fortunati, ma comunque di peredere almeno tra i 7 e i 9 chili. In questa dieta, si può mangiare tutto ciò che si vuole anche alimenti proibiti in altre diete.

Unica regola, da seguire senza cambiamenti, è quella che porta a non assumere carboidrati e proteine contemporaneamente. Un esempio, con questa dieta, può essere presentata pensando all'abitudine di mangiare come colazione il latte con i corn flakes. Il grasso è permesso con entrambi i gruppi, ma non può essere mangiato con frutta. L'ordine in cui si mangia è molto importante.

Ogni giorno deve essere mangiata prima la frutta. Dopo la frutta (attenzione: un solo tipo di frutta, a scelta), ma solo dopo due ore, il gruppo di carboidrati. Dopo due ore il gruppo proteico. Una volta che si è cambiato gruppo di cibo, non si può più mangiare dai gruppi precedenti fino al giorno successivo. Sorprendentemente lo champagne è permesso sempre! Forse una dieta preferita dai francesi!! XD

Ecco queste sono le diete (alcune e le più famose) che vengono presentate come salutari e efficaci, mentre sono senza basi razionali e realmente positive per la nostra salute, quindi statene lontani, insieme a diete che hanno bisogno di controlli medici come vegetariane, monotematiche e vegane.

 

 

 

Ti potrebbe interessare leggere