erboristeria
  • Home
  • Erboristeria Salute

Curarsi con le erbe

curarsi con le erbe

 

Curarsi con le erbe e le piante

Da sempre l'uomo ha cercato rimedio alle proprie malattie in ciò che la natura gli offriva (erbe, arbusti, acqua, terra...): con il passare dei secoli, la verifica scientifica ha confermato la fondatezza di molte di quelle che venivano considerate credenze popolari, basate all'apparenza più su un effetto placebo del rimedio che su una sua reale azione terapeutica. Molti dei medicinali moderni contengono (o ricreano attraverso un processo di sintesi tale da garantire la produzione su larga scala) proprio i principi attivi delle erbe medicinali, sostanza da cui dipende l'azione terapeutica. In questa sezione cercherò di descrivere a grandi linee le erbe più conosciute e più utilizzate nella nostra cultura sia in cucina che nella cura delle malattie: ricordo sempre che le malattie più gravi e croniche devono essere sempre seguite da controllo medico allopatico o medico di famiglia.

Il termine "droga" passa per i termini probabilmente del francese "drouge" e dall'olandese "droog" che significa secco ed è noto soprattutto come una sostanza aromatica usata per condire le vivande (Zanichelli) mentre ne sono un sinonimo le spezie (dal tardo latino "species"). Il termine droga, per motivi purtroppo noti, è andato sempre più circoscrivendosi ad un suo significato secondario, di sostanza d'azione stupefacente (cocaina, eroina, oppio, eccetera) quindi negativa.

Per spezie si intendono dunque gli elementi di una data specie di piante lasciate allo stato naturale per il loro contenuto di oli eterei o di sostanze piccanti. Ne fanno parte oltre alle droghe importate dai paesi tropicali, le piante ed erbe aromatiche locali, alle quali è dedicato questo sito. Condimenti nel senso più ampio sono il sale da cucina, lo zucchero, gli acidi commestibili e una lunga serie di prodotti industriali. Chissà che la moderna agricoltura non possa in futuro rinunciare a concimi artificiali, o ai protettivi chimici delle piante; non occorre però assecondare questo avvelenamento cospargendo ancora i nostri cibi di prodotti chimici superflui, dei quali in quest'epoca di supermercati e di pietanze precotte siamo schiavi, dovremmo aver qualcosa da opporre con ciò che dalle piante ci offre la natura. Dato che il nostro organismo si deve pur adattare agli alimenti industrializzati, i condimenti naturali possono costituire per esso una preziosa compensazione.

Le spezie non sono solo servite a migliorare il gusto dei cibi ma, come la storia umana c'insegna, esse aiutano l'organismo nel processo gastrico accorciando i tempi di digestione oltre a donarci elementi essenziali che aiutano l'organismo a liberarsi da tutte quelle scorie che giornalmente nella nostra società introduce  tramite cibi non proprio naturali. Lo stile di vita può essere aiutato a migliorarsi grazie all'uso delle spezie, naturalmente con un uso logico razionale soprattutto corretto, perché non è detto che perché una cosa proviene dalla natura sia esente da problemi di qualsivoglia genere, in special modo se usato in maniera erronea; in questa categoria di studio cercherò di spiegare l'uso corretto delle piante più conosciute oltre che più ricercate, si tenga presente che esistono centinaia di piante sia nel nostro paese sia in tutto il resto del mondo che possono assolvere alle stesse funzioni che devono comunque essere trattate, dalla raccolta alla lavorazione finale fino all'uso che se ne vuol fare, alla stessa maniera.

Nonostante l'azione delle erbe sia stata accertata non mi ritengo in alcun modo responsabile di eventuali effetti collaterali procurati per incuria o ignoranza nell'uso delle erbe qui indicate. Consigliamo sempre di farsi seguire e consigliare da un buon erborista preparato e serio per qualunque tipo di esperimento o cura a riguardo.