smettere di fumare rimedi
  • Home
  • Smettere di fumare

Smettere di fumare

Informazioni su come smettere di fumare con rimedi naturali

Smettere di fumare rimedi naturali

Rimedi naturali come smettere di fumare

Mio padre fumava, nell'ultimo periodo in cui assumeva sigarette era capace di farsi fuori 3 pacchetti al giorno di MS, io a mia volta sono un ex fumatore che si fumava un pacchetto tutti i giorni, perché mi piaceva fumare. Mia madre non ha mai fumato (direttamente) in compenso ha sempre e giustamente borbottato perché le dava fastidio l'odore di fumo di sigaretta. Ora non fumo più (mio padre è morto, non per colpa delle sigarette, alcuni anni fa ma aveva smesso anche lui parecchio tempo prima), eppure ho provato ben tre volte a smettere di fumare prima di riuscirci: sono sempre solito dire che non conta solamente il fatto di avere volontà per non fumare più, ma dentro all'equazione che porta un fumatore a voler essere un non fumatore, ci sono anche fattori costituzionali, familiari, oltre a motivazioni psicologiche. Ciò che ci ha spinto a iniziare a fumare psicologicamente, ha maggiore potere di tutta la nicotina presente nelle sigarette o di tutte le informazioni sulla salute di chi fuma. Non serve continuare a dire a chi ha questo vizio che rischia qualche malattia, per quanto brutta possa essere, perché un fumatore fuma proprio perché non gli interessa (almeno finché non gli viene realmente qualcosa, poi ci pensa invece) i possibili risultati che potrebbero verificarsi se continua sulla strada del tabacco.

Personalmente, per smettere di fumare, all'ultimo tentativo che ha avuto successo, visto che ancora adesso non fumo né sento necessità di farlo (sono passati 3 anni) non ho fatto altro che estinguere la motivazione interiore che mi spingeva a fumare, mi sono ritrovato solamente a guardare la sigaretta che stavo fumando e ho detto:"ok ora basta". Non mi aspetto, proprio perché sono un ex fumatore, che anche tutti gli altri facciano così ma è una cosa da ricordare quando si cerca di smettere di fumare, di seguito cerco di dare informazioni per eliminare questo vizio dalla vostra vita, degli aiuti che ci vengono dalla natura oltre a qualche notizia riguardo alle statistiche che riportano i rischi dei fumatori.

Smettere di fumare per una buona ragione

E' stato stimato che il fumo delle sigarette interessi un terzo di tutti i decessi per cancro e un quarto per quanto riguarda gli attacchi di cuore solo negli Stati Uniti, l'American Lung Association stima che 350.000 di americani muoiano ogni anno per malattie legate al vizio del fumo: ora, tenendo presente che mentre una volta si diceva "fumi come un turco" proprio per l'abitudine delle popolazioni turche di fumare moltissimo, ora questo poco invidiabile record è passato agli italiani, almeno da quanto riportano alcuni studi medici già di qualche anno fa. E' praticamente inutile dire ai giovani che ogni giorno si mettono a fumare, quanli siano i rischi per la loro salute poiché secondo il loro metro di giudizio, le malattie sono qualcosa di astratto e distante nella loro vita.

Oggi poi si sono messe di mezzo anche ditte che fabbricano le cosiddette e-cigarette, o sigarette elettroniche, che danno la falsa illusione di poter continuare a fumare ma "senza gli effetti collaterali delle sigarette" cosa sbagliatissima anche a livello medico, poiché come ho già riportato nel mio precedente scritto sulle sigarette elettroniche, anche i liquidi che vengono usati per fumare in questi dispositivi elettronici, contengono sempre metalli pesanti o altre diavolerie deleterie per la salute.

Il fumo di sigaretta è legato anche a problemi di erezione giacché il tabacco, essendo un vasocostrittore, a lungo andare fa si che le arterie e la microcircolazione sanguigna risentano di questa sua azione astringente delle vene, causando anche impotenza o scarsa motilità degli spermatozoi con conseguente infertilità.

Nelle donne il fumo di sigaretta non fa certo meglio, anzi, oltre a rovinare la pelle, causando anche le stesse problematiche derivate dalla difficoltà nella circolazione sanguigna, fa scaturire anche problemi quali inestetismi per via dei capillari che si rompono, diminuzione del desiderio, difficoltà a rimanere in cinta e molte altre malattie. Alcune erbe che possiamo usare per favorirci nello smettere di fumare le riporto di seguito.

Liquirizia (Glycyrrhiza glabra). La liquirizia aiuta la motilità dell'intestino, da sollievo al desiderio di fumare: si può usare tagliando le radici in bastoncini che si succhiano come se si avesse una sigaretta, oppure suggendo della liquerizia nera stando attenti a non esagerare con quest'ultima poiché rischia di alzare troppo la pressione, quindi è da evitare assolutamente a chi soffre di ipertensione. È necessario essere consapevoli del fatto che, mentre la liquirizia e i suoi estratti sono sicuri per l'uso normale in quantità moderate, l'uso a lungo termine (più di sei settimane) o l'ingestione di quantità eccessive può produrre mal di testa, letargia, ritenzione di sodio e acqua, eccessiva perdita di potassio e pressione alta.

Trifoglio rosso (Trifolium pratense). Il trifoglio rosso ha una storia alle spalle molto antica come preventore del cancro, i tumori per crescere infatti hanno bisogno di sangue, nel quale mandano sostanze particolari che lo aiutano a crescere. Ricercatori stanno studiando come fermare questi recettori per bloccare la crescita tumorale, affamando i tumori che non riceverebbero più stimolo nella crescita sena quelle sostanze. Uno dei prodotti naturali che affama i tumori è proprio il trifoglio rosso. Lo si può usare al posto del tabacco da masticare o fiutandolo, oppure assumendone due tazze al giorno sotto forma di tisana, in una tazza di acqua bollente con infuso un cucchiaio di trifoglio rosso.

Carota (Daucus carota). Le carote sono un toccasana per la pelle e l'intestino, aiutano a disintossicare l'organismo dai veleni delle sigarette e, in più, aiutano a sgranocchiare qualcosa che non sia un dolce industriale mentre si sta cercando di smettere di fumare, soddisfando anche il gusto. Le carote sono piene di carotenoidi e vitamina A, che danno alla carota il classico colore arancione, oltre a aiutare a prevenire il cancro.

Curcuma (Curcuma lunga). L'erborista Kathi Keville della costa Ovest degli Stati Uniti, racconta in uno dei suoi libri sulla medicina alternativa, di fumatori cronici che hanno assunto la curcuma ogni giorno come parte di un progetto di ricerca presso l'Istituto Nazionale della Nutrizione a Hyderabad, India. Coloro che prendevano la curcuma eliminavano 3-8 volte più sostanze cancerogene dai loro corpi, dei fumatori che non assumevano la curcuma. Keville cita uno studio della Rutgers University che riporta come anche piccole quantità di timo, basilico e curcuma possano ridurre il rischio di cancro.

Altri consigli per smettere di fumare li ho enunciati nel mio scritto Smettere di fumare con i fiori di Bach

Vorrei anche ricordare che, oltre a mettercela tutta se veramente sentite dentro di voi che dovete smettere di fumare, dovete cercare di evitare chi fuma, almeno per i primi mesi, o i luoghi frequentati da fumatori, dovete bere molta acqua tutti i giorni e cominciare a prendervi del tempo per fare qualche passeggiata all'aria aperta possibilmente in mezzo alla natura (basta anche solo mezz'ora ma tutti i giorni) questo vi aiuterà a scaricare la tensione interiore che viene a generarsi quando non si assume più nicotina. Imparate a bere qualche tazza di tisana magari purificante e della camomilla, specialmente alla sera, ma prendetela almeno tre ore prima di andare a letto perché altrimenti rischierete di non dormire bene per necessità "impellenti".

 

 

Ti potrebbe interessare leggere