Angioma al fegato, quali cibi evitare?

Quali cibi devo evitare di consumare in presenza dell’angioma epatico? Continua con la lettura dell’articolo per scoprirlo!

I tumori benigni del fegato, come l’angioma epatico, non fanno parte della stessa famiglia dei tumori maligni. Nel caso di cancro al fegato, quindi, è fondamentale saperli distinguere l’uno dall’altro poiché i primi sono relativamente innocui, mentre i secondi sono gravi e richiedono un trattamento tempestivo.

Cos'è l'angioma epatico?

L’angioma epatico, o emangioma, è il tumore benigno del fegato più comune poiché colpisce circa il 5% della popolazione  :

  • Sono leggermente più comuni nelle donne.
  • Sebbene non sia grave, questa crescita anormale dei vasi sanguigni epatici non supera i 4 cm e di solito non provoca sintomi . Anche gli esami del sangue rimangono normali.
  • Solitamente gli angiomi non richiedono alcun trattamento perché non degenerano quasi mai.
  • Tuttavia, nei casi molto rari in cui gli angiomi epatici diventano grandi (più di 4 cm) e/o se sanguinano, è sufficiente un intervento chirurgico per rimuoverli.

Quali sono i sintomi e le cause dell'angioma epatico?

Non è chiaro cosa causi la formazione di un emangioma epatico. I medici ritengono che alla nascita siano presenti emangiomi epatici (congeniti).

Un emangioma epatico di solito si presenta come una singola raccolta anormale di vasi sanguigni di larghezza inferiore a 1,5 pollici (circa 4 centimetri). Occasionalmente, gli emangiomi epatici possono essere più grandi o manifestarsi in più modi. Grandi emangiomi possono verificarsi nei bambini piccoli, ma questo è raro.

Nella maggior parte delle persone, un emangioma epatico non crescerà mai e non causerà mai alcun segno o sintomo. Tuttavia, in un piccolo numero di persone, un emangioma epatico aumenterà fino a causare sintomi e richiedere un trattamento. Non è chiaro il motivo per cui ciò si verifica.

Nella maggior parte dei casi, un emangioma epatico non causa segni o sintomi.

Tuttavia, quando un emangioma epatico causa segni e sintomi, possono includere:

  • Dolore nella parte superiore destra dell’addome
  • Sentirsi sazi dopo aver mangiato solo una piccola quantità di cibo (sazietà precoce)
  • Nausea
  • vomito

Tuttavia, questi sintomi non sono specifici e, nella maggior parte dei casi, possono essere dovuti a qualcos’altro, anche se si ha un emangioma epatico, poiché di solito sono asintomatici.

6 Cibi assolutamente da evitare nell'angioma epatico

Gli eccessi di qualsiasi tipo non fanno mai bene al corpo. E spesso il fegato è quello che ne risente di più. Certi cibi sono particolarmente duri per lui.

Il fegato è l’organo che filtra le tossine e produce enzimi digestivi. Per prendersene cura, si consiglia l’attività fisica. Ma devi anche guardare da vicino la tua dieta. Ecco i 6 cibi assolutamente da evitare di assumere in presenza di angioma epatico.

Caffeina

La caffeina è metabolizzata dal fegato. Inoltre, abusarne rischia di esaurirlo a lungo termine. .

Patatine fritte

In effetti, la frittura fa particolarmente male al fegato. Dal momento in cui la quantità di grasso supera il fabbisogno del corpo, il fegato vedrà le sue cellule sovraccaricate. Le patatine fritte, che contengono olio da cucina, sono quindi da evitare.

Consumo di bevande alcoliche

Il consumo eccessivo di alcol è molto dannoso per il fegato. Se quest’ultimo è costretto a neutralizzare permanentemente l’alcol, le cellule del fegato verranno gradualmente distrutte. 

Bibite gassate

Fanno così male al fegato che una malattia porta il loro nome: la NASH, detta anche “malattia della soda”, è una malattia epatica cronica legata a una dieta troppo dolce e troppo grassa. Può evolvere in cirrosi e colpisce principalmente i consumatori pesanti di bevande zuccherate come la soda. Questo accumulo anomalo di grasso nelle cellule del fegato colpisce sempre più persone.

Cereali raffinati

Pane, pasta e biscotti di farina bianca provocano un rapido e improvviso aumento dei livelli di glucosio seguito da una caduta. Questi shock indeboliscono il fegato a lungo termine. Al contrario, una dieta ricca di cereali integrali e fibre ridurrebbe il rischio di sviluppare il cancro al fegato.

Alimenti industriali

Limita l’assunzione di tutti i cibi industriali dato che sono ricchi di additivi, conservanti e altre sostanze tossiche. 

Come posso ridurre l'angioma al fegato?

I trattamenti indicati sono: chirurgia di rimozione dell’angioma; chirurgia di rimozione di una piccola parte di fegato; chemioablazione, questa tecnica prevede l’utilizzo di farmaci che impediscono la crescita dell’angioma e lo isolano dall’organo epatico.

Quali sono i fattori di rischi dell'angioma epatico?

I fattori che possono aumentare il rischio di diagnosi di emangioma epatico sono i seguenti:

  • Età. Un emangioma epatico può essere diagnosticato a qualsiasi età, ma è più comunemente diagnosticato nelle persone di età compresa tra 30 e 50 anni.
  • Sesso. Alle donne è più probabile che venga diagnosticato un emangioma epatico rispetto agli uomini.
  • Gravidanza. Le donne che sono state incinte hanno maggiori probabilità di ricevere una diagnosi di emangioma epatico rispetto alle donne che non sono mai state incinte. Si ritiene che l’ormone estrogeno, che è elevato durante la gravidanza, svolga un ruolo nella crescita dell’emangioma epatico.
  • Terapia ormonale sostitutivaLe donne che usano la terapia ormonale sostitutiva per i sintomi della menopausa hanno maggiori probabilità di ricevere una diagnosi di emangioma epatico rispetto alle donne che non lo fanno.

Trattamento angioma epatico

Se il tuo emangioma epatico è piccolo e non causa alcun segno o sintomo, non avrà bisogno di cure. Nella maggior parte dei casi, un emangioma epatico non crescerà mai né causerà problemi. Il medico può programmare esami di follow-up per verificare periodicamente la crescita dell’emangioma epatico se è di grandi dimensioni.

Il trattamento dell’emangioma epatico dipende dalla posizione e dalle dimensioni dell’emangioma, dal fatto che tu abbia più di un emangioma, dalla tua salute generale e dalle tue preferenze.

Le opzioni di trattamento includono quanto segue:

  • Intervento chirurgico per rimuovere l’emangioma epatico. Se l’emangioma può essere facilmente separato dal fegato, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere il tumore.
  • Intervento chirurgico per rimuovere parte del fegato, compreso l’emangioma. In alcuni casi, i chirurghi potrebbero dover rimuovere parte del fegato insieme all’emangioma.
  • Procedure per fermare il flusso di sangue all’emangioma. Senza un afflusso di sangue, l’emangioma può smettere di crescere o ridursi. Due modi per fermare il flusso sanguigno sono legare l’arteria principale (legatura dell’arteria epatica) o iniettare farmaci nell’arteria per bloccarla (embolizzazione arteriosa). Il tessuto epatico sano non viene danneggiato perché può prelevare sangue da altri vasi vicini.
  • Chirurgia del trapianto di fegato. Nell’improbabile eventualità che tu abbia un grande emangioma o più emangiomi che non possono essere trattati con altri mezzi, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere il fegato e sostituirlo con un fegato di donatore.
  • Radioterapia. La radioterapia utilizza potenti fasci di energia, come i raggi X, per danneggiare le cellule dell’emangioma. Questo trattamento è usato raramente a causa della disponibilità di trattamenti più sicuri ed efficaci.

Domande più frequenti

Che dieta dovrei seguire in presenza di angioma epatico?

Dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, spezie, tisane alle erbe, carne bianca, pesce e grassi sani.

Quali cibi devo evitare di consumare in presenza di angioma epatico?

Devi evitare di consumare fritti, dolci, cereali raffinati, caffeina, bibite gassate e alimenti industriali.

ARTICOLI CORRELATI

👉 Sintomi del tumore al fegato

👉 Si guarisce dal tumore al fegato?

👉 Pancia gonfia e tumore al fegato

👉 Valori del sangue nel tumore al fegato

👉 Angioma al fegato, quali cibi evitare?

👉 Tumore del fegato e feci verdi

👉 Gamma Gt e tumore nel fegato

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *