Artrosi le cause

Cause artrosi patologia 

L'artrosi si instaura quando, in una o più articolazioni, si verifica uno squilibrio tra la capacità di resistenza delle cartilagini e le sollecitazioni dovute ai movimenti e al peso del corpo, e questo avviene in seguito a molti fattori differenti.

Artrosi artrite cause patologiche

Cause artrosi

Età: L'invecchiamento colpisce anche le strutture articolari; le cartilagini, come il liquido sinoviale, diventano sempre meno capaci di sopportare i carichi e di rinnovarsi, tuttavia non tutti gli anziani soffrono di artrosi e i casi di giovani che ne sono colpiti sono in progressivo aumento.

Familiarità: Non ci sono dimostrazioni scientifiche che l'artrosi sia ereditaria, ma è ben documentata la predisposizione a questa malattia se si hanno la madre o il padre che ne soffrono.

Peso: Il sovrappeso, in particolare quando diviene obesità, è sicuramente uno dei fattori di rischio più incisivi nelle patologie articolari, soprattutto in quelle che colpiscono le ginocchia, le anche e la parte lombare della colonna vertebrale. Il peso eccessivo, infatti, sottopone le articolazioni a carichi enormi, inoltre, un aumento della glicemia e del colesterolo, fenomeno presente in molte persone obese, sembra favorire l'insorgere dell'artrosi.

Squilibri ormonali: Per le donne in menopausa la possibilità di soffrire di artrosi cresce di circa il 60% a causa della diminuzione di ormoni femminili, in particolare, questo rischio aumentato sembra legato alla carenza di estrogeni, situazione identificata come terreno fertile per l'instaurarsi della malattia.

Professione: Ogni attività professionale può predisporre all'artrosi quando obbliga a posizioni del corpo fisse e mantenute a lungo. Chi utilizza il martello pneumatico può avere come conseguenza artrosi alle mani, gomiti e spalle; gli autisti, specialmente di camion, hanno la probabilità di sviluppare l'artrosi lombare, mentre chi sta a lungo davanti al computer ha un fattore di rischio più alto per l'artrosi cervicale o dorsale.

Traumi: Un forte colpo a una articolazione, ma anche ripetuti microtraumi che comportino piccole fratture ai capi ossei che formano l'articolazione, sono un fattore di rischio per l'insorgere dell'artrosi. A questo proposito è bene sottolineare che alcuni tipi di sport praticato in modo agonistico, in quanto sottopongono le articolazioni a stress intensi e ripetuti, sono un fattore di rischio. Al contrario, lo sport amatoriale serve da efficace prevenzione.

Sedentarietà: Il movimento è la prima garanzia di salute di una articolazione, mantiene la struttura irrorata dal liquido sinoviale e favorisce il ricambio. Ovviamente deve trattarsi di un movimento dolce (non certo di chi lavora quindi, semmai di un ricco che sforzi non ne fa come risulta dai nostri politici che arrivano a una buona età in perfetta salute), non eccessivamente prolungato e che rispetti l'articolazione non portandola a stressarsi. Dunque la scarsità o l'assenza di movimento e la sedentarietà deteriorano le articolazioni, bloccandole.

Alimentazione: Una alimentazione ricca di proteine animali indebolisce le ossa e favorisce le infiammazioni articolari, come esemplifica molto bene la gotta, una malattia favorita da un eccessivo apporto di proteine (selvaggina, vino rosso, ecc..) e che si manifesta con dolori acuti, anche se la ricerca dovrebbe specificare che non sono solo le proteine a causare danni, bensì il continuo accumulo di tossine (anche della troppa abbondanza di carne) che il corpo non riesce più a smaltire nella giusta maniera.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga