Emicrania da stress

Emicrania cure naturali

Il funzionamento di cervello e sistema nervoso sono fortemente condizionati dall'incapacità di gestire lo stress: dal cervello partono gli ordini, sotto forma ormonale o di neuro-trasmettitori, di rispondere allo stimolo stressante. L'incapacità di rilassarsi si trasforma però in una tensionecontinua, non solo a livello muscolare ma anche a livello nervoso. Forti emozioni, stati d'ansia, conflitti interiori, la necessità di far fronte a più cose contemporaneamente, l'idea di non riuscire a farcela sono tutti modi per descrivere condizioni stressanti, ma anche situazioni che possono sfociare in irritabilità, nervosismo ed emicrania.

Emicrania rimedi naturali

Emicrania da stress

 

Ancora una volta, come ormai è chiaro nei processi che caratterizzano lo stress, non è tanto il momento in cui si è sotto pressione ad essere un problema, quanto quello in cui si cerca di ritornare alla normalità, quello in cui gli stressor, ovvero i fattori che ci agitano, scompaiono. Ecco a quel punto il mal di testa del fine settimana, o quel senso di agitazione che ci prende non appena un poco la tensione cala, in alcune persone il mal di testa diventa il sintomo attraverso cui la persona scarica ed esprime il proprio disagio e non è un caso che proprio la testa, vertice e centro di controllo, ne venga colpito.

Riequilibrare sistema nervoso

L'escolzia, detta anche papavero californiano, è un rimedio utilizzato pe secoli dai nativi americani, ha un effetto riequilibrante del sistema nervoso, soprattutto della sua componente autonoma, è efficace per chi somatizza lo stress con emicranie, ma anche con crampi intestinali. Contro l'eccesso di nervosismo potete associarla al biancospino e alla passiflora. L'escolzia si trova sia sotto forma di tintura madre che in capsule: come tintura madre la posologia è di 3 gocce ogni 10 chili di peso, da diluire in acqua, 3 volte al giorno. In estratto secco la posologia è di 250-500 mg di estratto secco (titolato in protopina allo 0,2%) da assumere alla sera, circa 30 minuti prima di dormire, per 3-4 settimane e poi al bisogno, evitando i trattamenti troppo prolungati (massimo 3 mesi).

Tic nervosi da stress cure

Tic e gesti ripetuti, quasi automatici, come il continuo picchiettare delle dita sul tavolo o il muovere una gamba sono espressioni di nervosismo che trova, proprio in questi automatismi, una piccola valvola di sfogo. Per tenerli sotto controllo può servire Cherry Plum, il fiore di Bach ottenuto dalle corolle di mirabolano, ha una azione tranquillizzante sul sistema nervoso e aiuta anche in caso di bruxismo (il digrignare i denti mentre si dorme), balbuzie ed enuresi nei bambini (pipì a letto). Cherry Plum contribuisce a calmare le tensioni e si dimostra un efficace coadiuvante in caso di attacchi di emicrania, dolori cervicali, sonno agitato. Versare 4 gocce di Cherry Plum in una boccetta con contagocce da 30 ml, aggiungere 2 cucchiaini di brandy (aceto di mele per i più piccoli) e riempire con acqua naturale di bottiglia. Assumere 4 gocce 4 volte al giorno, lontano dai pasti, per 3 settimane.

Esaurimento nervoso stress rimedi

Quando lo stress colpisce il sistema nervoso si può manifestare anche con un'estrema spossatezza, legata più ad apatia e mancanza di voglia di fare che a un reale affaticamento. In questo caso si può ricorrere ad alcuni rimedi omeopatici scelti ad hoc: il primo è Acidum phosphoricum, indicato in caso di esaurimento nervoso, debolezza al mattino con apatia, cefalea dopo una fatica intellettuale. Argentum nitricum è invece utile per astenia e stanchezza, per chi ha l'impressione che il tempo passi troppo in fretta e ha paura di non riuscire a fare tutto, è inquieto, precipitoso, ha il desiderio di finire in fretta le cose. Prendete il rimedio prescelto alla 5-7 CH, 3-4 granuli, 2 volte al giorno, fino a miglioramento.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga