Scutellaria cura stress

Anti stress scutellaria pianta

Scutellaria fiorita

Lo stress ci porta a irrigidire i muscoli ed ecco comparire cervicalgie e dolori lombari, ma puoi risolverli con la medicina naturale.

Affrontare stress e ansia

Uno dei distretti più colpiti dallo stress è quello muscolare: quando ci sentiamo sotto pressione, anche senza rendercene conto, ci tendiamo, irrigidiamo i muscolicome se volessimo opporre resistenza a qualcosa, anche tendendoci a livello fisico. Alcuni disturbi, come il colpo della strega, possono fare la loro comparsa proprio in occasione di periodi stressanti e rappresentano un modo, peraltro estremamente efficace oltre che doloroso, di imporci uno stop dopo che noi abbiamo ignorato ogni precedente richiesta inviata dal nostro corpo affinché rallentassimo il ritmo. Tra le zone maggiormente interessate da tensioni e contratture legate allo stress vi sono il collo e le spalle (le classiche cervicalgie che emergono a fine giornata) e l'area lombosacrale, tutti punti che, simbolicamente, sostengono il peso di ciò che ci opprime. Cercare di risolvere dolori muscolari causati dallo stress con il ricorso a farmaci miorilassanti è una soluzione solo temporanea, questi antidolorifici infatti agiscono soltanto da sintomi esterni, sui muscoli, non considerando il problema "interno" ovvero la vera causa della tensione, che è mentale e psicologica.

Scutellaria erba antinfiammatoria

La scutellaria (Scutellaria baicalensis) è un'erba di origine orientale le cui radici sono ricche di bioflavonoidi, agisce tanto sui muscoli quanto sull'ansia che determina la tensione muscolare, è efficace come antinfiammatorio ed è utile anche nei confronti del colpo della strega, soprattutto se questo emerge quando siamo sotto stress. La scutellaria irrobustisce inoltre le naturali difese dell'organismo, che vengono indebolite nei periodi di stress.generalmente si assume la scutellaria sotto forma di estratto secco titolato come bacalina al 18% (90 mg due volte al giorno).

Stress diminuzione della forza

L'effetto che lo stress ha sul nostro apparato muscolare è duplice: da un lato può dare luogo a dolori, contratture, indolenzimenti, ma soprattutto se è prolungato, può detreminare una debolezza profonda e l'incapacità di "muovere un muscolo". Si tratta di una forma di difesa messa in campo dall'organismo che, non potendo più reggere l'impegno e la pressione cui è sottoposto, semplicemente si abbandona. Tra i rimedi naturali in queste circostanze vi sono i macerati glicerici di prugnolo (Pruno spinosa; gemme) che sostiene l'organismo debilitato restituendo tono ai muscoli, e di quercia (Quercus peduncolata; ghiande), che contrasta situazioni di stanchezza e stress psicofisico. Puoi assumere 50 gocce di ciascun rimedio in un bicchiere di acqua da bere al mattino a digiuno per uno o due mesi.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga