Stomaco bloccato: fiore australiano Crowea

Rimedi australiani contro stress

 

Le difficoltà digestive sono dovute all'azione del sistema nervoso che condiziona l'emissione dei succhi gastrici, ma con il fiore australiano Crowea possiamo affrontare anche questo problema legato all'ansia e allo stress.

Stress rimedi fiori australiani

Quando siamo di fronte a una situazione stressante o che viviamo come tale, il sistema nervoso simpatico blocca la secrezione di succhi gastrici, riduce la produzione del muco che protegge le pareti dello stomaco e di fatto blocca o rallenta enormemente il processo digestivo che sarebbe energeticamente troppo dispendioso portare avanti quando le urgenze sono ben altre. Ecco allora che lo stomaco "si chiude" e, se si è mangiato, tutto si ferma lì: poi, passata la tempesta, si cerca di tornare alla normalità, i succhi gastrici vengono di nuovo prodotti, ma le pareti dello stomaco sono meno protette ed ecco il rischio gastrite, e se come è stato ampiamente dimostrato, non è lo stress a causare l'ulcera, ma un batterio, l'Helicobacter pylori, lo stress rappresenta un fattore aggravante e di certo non favorisce la guarigione. Quelli che venongo definiti disturbi gastrointestinali funzionali (senso di peso post radiale, gonfiori e dolori addominali, ma anche sindrome del colon irritabile e certe forme di colite) sono problemi legati proprio allo stretto rapporto che c'è fra sistema nervoso e apparato digerente: apparentemente non c'è nulla che non va, ma mal di stomaco, dissenteria o dolori di pancia si presentano con una certa frequenza fino a diventare cronici, proprio in relazione allo stress e all'ansia.

Il fiore australiano Crowea è il fiore australiano dal potente effetto calmante, che agisce in modo specifico sulle somatizzazioni che riguardano lo stomaco: è un regolatore della produzione di acido cloridrico ed è quindi efficace per controllare l'eccesso di acidità, problemi di digestione e anche nei confronti dell'ulcera, se stress o nervosismo ne impediscono la guarigione. Si tratta di una essenza capace di ridare equilibrio e serenità, agendo sulla psiche e sul fisico. Consente di rilassare il respiro e di non farsi prendere dalla fretta, vera nemica quando ci si siede a tavola. versatene 7 gocce in una boccettina da 30 ml, aggiungete acqua minerale naturale e due cucchiaini di brandy: assumetene, lontano dai pasti, 7 gocce, 2 volte al giorno.

Tisana di melissa problemi di stomaco

Chi è sempre sotto pressione tende a mangiare di fretta, senza masticare e anche questo contribuisce a danneggiare la funzionalità del sistema digestivo. Le foglie di melissa contengono olio essenziale, mucillagini e tannini, principi attivi che ne giustificano l'impiego in tutti i disturbi di origine psicosomatica. La melissa è un "tranquillante" naturale, riduce gli spasmi della muscolatura liscia (che si manifestano per esempio con crampi addominali) e aiuta a rimuovere gli accumuli di gas nel tubo digerente, soprattutto quando si mangia in maniera pesante e frettolosa. Mettete per 10 minuti in una tazza di acqua bollente un cucchiaino di foglie e fiori essiccati di melissa e bevetene 2 volte al giorno dopo i pasti.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga