Proprietà del bicarbonato di sodio

usi del bicarbonato

Usi del bicarbonato

Qualità del bicarbonato

Le sue peculiarità derivano essenzialmente dalla sua struttura chimica e fisica infatti si tratta di una sostanza estremamente semplice ma anche molto versatile cercheremo quindi di indicare i principali usi e quindi le principali proprietà del bicarbonato di sodio questo per non appesantire troppo la lettura.

Antiacido

l bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina ovvero basica, il PH è neutro quando è pari a 7, al sotto di tale valore è acido se invece è superiore è basico il bicarbonato possiede un ph 8 al massimo 9 per questo viene prodotto anche nel nostro corpo per tamponare il ph del sangue  così da mantenerlo in un equilibrio acido-basico, combatte quindi l'acidosi nel copo ovvero l'eccesso di acidità che potrebbe provocare danni irreparabili agli organi e non solo e così in effetti fa per colpa dello stile di vita e del tipo di dieta che la popolazione "benestante" ha adottato.

Quando si altera il livello di ph del sangue diventando più acido del normale, vengono immesse nel flusso sanguigno sostanze "tampone" tra le quali anche il bicarbonato di sodio e proprio per la sua alcalinità tale sostanza può essere assunta anche dall'esterno per contrastare l'acidità di stomaco, oppure il bicarbonato è contenuto naturalmente nella saliva per contrastare la formazione della placca batterica che potrebbe danneggiare i denti.

Può essere usato anche per combattere, sempre per lo stesso principio, le micosi, le punture di insetto e la proliferazione di batteri rendendolo utilissimo per la disinfezione della frutta e la verdura, ma può essere altresì adoperato anche per sgrassare e pulire poiché igenizza le superfici mediante rilascio di ossigeno oltre a far staccare più facilmente le molecole di grasso che si depositano sui ripiani cucinando.

Abrasivo delicato

La struttura fisica del bicarbonato è cristallina ma si tratta di cristalli "morbidi", facilmente solubili in acqua: strofinato sulle superfici da trattare il bicarbonato aiuta a togliere la patina grigia, le macchie, il grasso, senza lasciare graffi aiutando in tutte le operazioni di igenizzazione e pulizia, sia sugli ambienti che sulla persona, passando dalla cura dei denti allo sgrassamento delle pentole. Ricordatevi che in commercio esistono vari tipi di bicarbonato che vanno da una grana più "grossa" (in verità è difficile da distinguere se non lo si conosce abbastanza) a una più fine e impalpabile, dove quello di grana più "grossa" è adeguato alla pulizia di oggetti e ambienti mentre l'altra, più delicata sul corpo, alla cura personale.

Addolcisce l'acqua

Molte acqua che vengono usate o bevute al giorno d'oggi hanno una durezza particolarmente alta (indice relativo che indica la presenza di forti dosi di calcare disciolto in acqua e che col tempo si deposita nell'organismo portando a prodrurre calcoli di vario genere o negli elettrodomestici come lavastoviglie e lavatrici originando molte rotture evitabili con l'uso di un pò di bicarbonato inserito nel lavaggio dei capi che verrebbero anche più igenizzati) quindi sono sorti apparecchi addolcitori in commercio contro il calcare che sfruttano le infinite proprietà del bicarbonato di calcio tramite filtri a base di tale prodotto. Il bicarbonato è un sale ed ha la capacità di trattenere gli ioni metallici rendendo l'acqua più "dolce" o leggera cioè meno calcarea.

Assorbe gli odori

Il bicarbonato di sodio ha un forte potere assorbente nei confronti degli odori perché questi sono costituiti da sostanze prevalentemente basiche, quindi esso le contrasta fisicamente annullando gli odori molesti, senza sovrapporsi agli odori che combatte ma eliminando realmente la reazione che li produce, giacché il bicarbonato non ha un odore ma incorpora gli altri annullandoli, è perciò utile anche come deodorante sia ambientale che personale o come assorbitore di umidità per cui serve anche a combattere la muffa sui muri e i vasi.

Lievitante ed effervescente

Se il bicarbonato entra in contatto con sotanze acide come l'aceto o il succo di limone diventa effervescente lo sanno bene coloro i quali usavano il rimedio della nonna per contrastare il senso di vomito o la difficoltà di digestione (un bicchiere da un quarto dove dentro si devono mettere un cucchiaino di bicarbonato, succo di mezzo limone, un cucchiaino di zucchero. Mettere il bicarbonato per ultimo dopo aver riempito il bicchiere a metà di acqua mettersi su un lavandino versare il bicarbonato e bere immediatamente tutto di un sorso.

NB: non respirate mentre bevete perchè sennò potreste soffocarvi per la schiuma che si produce la quale vi potrebbe andare su per il naso. Poco dopo aver bevuto dovreste ruttare, avrete quindi digerito o altrimenti vomiterete se il blocco non si può spingere giù... producendo schiuma, formata da anidride carbonica, può togliere le incrostazioni, comprese le più ostinate, come sulle griglie del barbecue (ovvviamente non parlavo di quelle che potevate avere in voi). Si usa il bicarbonato anche per ottenere delle bevande casalinghe effervescenti mettendone un pizzico nel succo di limone, arancia o pompelmo. Se viene impastato con farine di mais o farina in genere, il gas che produce fa lievitare il glutine e quindi il preparato, rendendolo soffice e gonfio oltre che più facile da digerire, ecco perché viene usato per dolci o altri piatti gustosi l'importante è che ne venga usata una puntina non di più altrimenti l'impasto diventerà amaro e immangiabile.

Anti acari e insetti

Un effetto poco conosciuto del bicarbonato ma nonostante questo molto utile è il suo potere di allontanare gli insetti, servendo come deterrente anche contro acari che si annidano nella polvere omnipresente o nei materassi e cuscini vari che ognuno possiede (controllare che l'uso del bicarbonato non danneggi le fibre delicate) o addirittura nei libri. Poichè rimanere in presenza per lungo tempo con gli acari può portare a sensibilizzarsi e divenire soggetti allergici, è meglio correre ai ripari usando il bicarbonato spargendolo sui luoghi in cui essi si rifugiano pulendo poi con l'aspirapolevere (pulizia a secco) oppure basterà spruzzare una soluzione di acqua e bicarbonato. Per allontanare le formiche basterà spargere del bicarbonato sulle scie che normalmente seguono questi insetti per mantenersi in comunciazione tramite feromoni cancellando così i percorsi di questi "invasori" disorientandoli, così che si disperdano senza più tornare sullo stesso luogo.