Spagyria rimedi alchemici

Spagyria alchimia rimedi verdi naturali

Alambicchi spagirici

La Spagiria un arte antica che estrae la forza vitale e curativa dalle erbe per inserirla nei rimedi naturali, grazie un processo alchemico dell'antica alchimia.

Alchimia medicinale erboristeria

La Spagiria rappresenta l'arte erboristica più raffinata, completa e complessa ssviluppatasi nella cultura occidentale che affonda le sue radici nel lontano oriente e nei recessi bui dell'antichità. Per la preparazione dei prodotti spagirici, viene richiesta una mole di passaggi e attenzioni che rendono i rimedi unici e irripetibili, ma anche potenti ed efficaci, una antica scienza chimica oggi paragonabile (anche se migliore di quella moderna) all'industria farmaceutica. Dalla raccolta della specie botanica fino al prodotto finito, la condizione psicofisica dell'operatore, oltre alla posizione degli astri e dei segni zodiacali rispetto alle ore, ai giorni della settimana e alle stagioni, è parte integrante della ricetta spagirica. Essendo il cielo astrologico sempre differente, così sarà anche in terra il rimedio spagyrico. Come diceva Hermethe Trimegisto nella sua Tavola Smeraldina: "Come in alto così in basso, per fare del tutto la meraviglia della cosa unica".

La standardizzazione però di questi preparati, come altri prodotti erboristici, è frutto purtroppo delle esigenze del mercato moderno, che ahimé spesso ne appiattiscono le qualità anziché valorizzarle. La scienza ufficiale, sebbene nel tempo abbia colto alcuni aspetti dell'erboristeria antica, è ancora ben lontana e poco interessata a comprendere appieno i passaggi delle ricette spagiriche, lasciandole di fatto in un alone magico che per fortuna in parte protegge dal rigore materialista e riduzionista, che purtroppo imperversa ancora nella cultura occidentale dominante.

Ma vediamo alcuni esempi di rimedi spagirici indicati nei vari casi di affaticamento psichico e depressione facenti parte dei cosiddetti "stimolanti" naturali, o in caso di ansia, eccitamento e tensione nervosa che fanno parte die "calmanti". Le dosi indicate sono da considerarsi indicative, dovrebbero infatti essere calibrate sulla persona che ne ha necessità a seconda dei casi (e che solo un medico erborista può indicare senza errore). Si noti comunque quanto queste siano basse rispetto ai corrispettivi rimedi erboristici non spagyrici, grazie della loro potenza ottenuta grazie alla complessità del processo di lavorazione.

Spagyria verde alchimia erboristeria

Connessioni del tutto 

Rimedi spagirici stimolanti

La Menta selvatica (Mentha sylvestris) è presente in genere lungo le strade, i sentieri, i prati, i bordi dei torrenti, fra gli 800 e i 2000 metri d'altitudine, o raramente a quote più basse. Come suggerisce il nome stesso della pianta essa possiede spiccate proprietà sul sistema nervoso, in particolare sulla psiche, sulla mente appunto. Dona in modo alquanto unico una netta sensazione di lucidità mentale, di una forte presenza e presa di coscienza, non risulta dunque utile assumere i preparati di questa pianta nelle ore serali perché potrebbero disturbare il sonno, può inoltre aiutare quando non si riesce a mettersi nei panni degli altri per paura di perdere la propria identità. La segnatura di Mercurio e della costellazione della Vergine, richiama i suoi effetti sia in ambito mentale, dove agisce sui pensieri troppo rapidi facendone pulizia, sia sull'intestino (parola che indica "piccola testa dentro"), il cui mal funzionamento si ripercuote sull'umore psichico.

Il Limone (Citrus limon), nei secoli parte integrante della cucina mediterranea, risulta al contempo tra le piante più ricche di proprietà benefiche, tra le molte troviamo anche quelle relative agli effetti sul sistema nervoso, in particolare sulla stanchezza psicologica. Il limone permette di superare la timidezza dovuta alla mancanza di controllo delle proprie reazioni agli stimoli e alla fragilità in senso lato. Risulta essere un tonico generale, donandoun tipo di coraggio che non sfocia nella spavalderia. Moderatamente Caldo e Secco come gli altri agrumi, il limone è segnato dalle forze di Marte e dell'Ariete. Facilita l'assunzione e il metabolismo del ferro e sostiene lo spunto all'azione.

La pianta dell'alloro (Laurus nobilis) è molto nota nell'area mediterranea fin dall'antichità, così come i suoi effetti psicosomatici: è una forte pianta stimolante e aiuta nel caso si debba sostenere un ruolo faticoso e per orientare e attivare le proprie risorse. E' una pianta calda, segnata principalmente dal Sole e dalla costellazione del Leone. Il fatto di coronare i laureati con una corona di lauro, richiama al concetto solarizzante del cervello "lunare", dove si vuoole indicare la facoltà di stabilizzare ciò che per natura può essere estremamente sensibile e mutevole, fino al punto critico di diventare "lunatico", inoltre è noto l'utilizzo delle estremità dei giovani ramoscelli di alloro, che venivano masticate per facilitare le pratiche divinatorie, sostenendo e rafforzando i poteri psichici.

Rimedi spagyrici calmanti

In questa categoria rientrano i preparati di Issopo e Biancospino, tra le maggiori piante aromatiche troviamo infatti, l'issopo (Hyssophus officinalis). Come rimedio erboristico e fitoterapico è indicato principalmente per i disturbi alle vie respiratorie contrastando gli attacchi di asma e le tossi persistenti.

Nella formulazione spagyrica agisce, invece, in maniera più ampia e completa attenuando gli stati d'ansia, l'eccitazione e il nervosismo eccessivo, lo stress e le tensioni nervose, con ricadute su tutte le parti del corpo, apparato respiratorio compreso. E' inoltre un riequilibrante e purificante generale, che da nuovo respiro a chi lo assume; porta i segni di Giove il cui organo fisico è il fegato, da questo deriva l'effetto purificante dell'issopo, che nell'azione sul fegato permette l'eliminazione della rabbia attenuando gli stati d'ansia e le tensioni nervose.

Il biancospino (Crataegus monogyna) è tra le prime a regalare la sua bianca fioritura di Primavera nella fitta boscaglia della macchia mediterranea. IL Biancospino rallenta e regolarizza il ritmo cardiaco, risultando utile nei casi di tachicardia di origine psichica, ma anche in generale nell'eccessiva irritabilità, nell'insonnia, negli stati d'ansia e angoscia: utile in presenza di persone timide che fanno fatica ad esprimersi divenendo infelici e nervose. Segnata dalla presenza di Marte e Venere, questa pianta risulta particolarmente utile in Spagiria e Alchimia, essendo questi due principi opposti ma ben bilanciati. Questo rimedio spagyrico aiuta col proprio inconscio attraverso i sogni e a sviluppare una direzione propria in armonia con la natura.

Dosi dei rimedi spagirici descritti

Stimolanti

Menta: Si assume la Quintessenza di menta alla dose di una goccia dopo i pasti.

Limone: Quintessenza limone, tre gocce, 3 volte al giorno lontano dai pasti.

Alloro: Il macerato spagyrico di alloro è indicato alla dose di dieci gocce tre volte al giorno lontano dai pasti.

Calmanti

Issopo: La quintessenza d'issopo, si assume nella dose di tre gocce tre volte al giorno lontano dai pasti.

Biancospino: Il macerato spagyrico di biancospino si usa in dose di 10 gocce tre volte al giorno lontano dai pasti.

Questa è solo una introduzione alla meravigliosa arte medica spagyrica derivata dall'alchimia, se volete saperne di più potete acquistare il libro "Manuale di medicina spagyrica" di Stefani S. ,Vittori M. e Conti C. , Edizioni Tecniche Nuove, un libro di 464 pagine dal costo di 49,90 euro che non mancherà di dare agli estimatori una grande dose di informazioni in merito a questo sistema di cura.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga