Vino di bacche di sambuco

 Bacche di sambuco come fare il vino

Vino di bacche di sambuco

Una bevanda analcolica, diuretica, dissetante e ricca di antiossidanti.

Come preparare vino di sambuco

Osservando attentamente prati, boschi e cigli delle strade, è probabile che a primavera inoltrata, su alberi che presentano bellissime e profumatissime infiorescenze bianche. In primavera era tempo di raccogliere i fiori, ora è venuto il momento di cogliere le bacche di sambuco (Sambucus nigra).

Le bacche di sambuco sono conosciute fin dall'antichità, dai Greci e dai Romani. Il sambuco era un albero popolarissimo e multiuso: la polpa delle bacche di sambuco, ricca di un succo rosso scuro, veniva utilizzata per tingere i capelli bianchi e per realizzare un inchiostro, seppure molto rudimentale. Ma le bacche hanno anche proprietà diuretiche e lassative, il succo estratto è utile in caso di stitichezza, sotto forma di decotto o infuso: non abusatene e non raccoglietele se non siete sicuri che si tratti proprio delle bacche giuste.

ATTENZIONE: ci sono bacche simili a quelle di sambuco ma sono tossiche.

Il decotto di bacche di sambuco si prepara lasciando bollire una ventina di bacche per qualche minuto. poi si filtra l'acqua e si beve.

Come si prepara il vino di bacche di sambuco

Proprio in questo periodo, che va da Agosto alla fne di Settembre, è adatto per la raccolta di bacche di sambuco: i fiori di sambuco, bianchi, si sono trasformati in piccoli frutti di colore bruno porpora, raggruppati nei tipici grappoli a ombrello. Le bacche devono essere raccolte perfettamente mature da alberi che crescano lontano da fonti inquinanti: con le bacche di sambuco è possibile preparare in casa un ottimo vino dolce, diuretico, dissetante e ricco di antiossidanti.

Ingredienti per fare il vino di sambuco

Per ogni chilo di bacche di sambuco si utilizzano 200 grammi di zucchero, meglio se integrale e di canna.

Preparazione

Separate le bacche di sambuco dal ramo, lavatele con cura e riponetele in un tegame di acciaio inox: cuocetele fino a quando non saranno completamente asciugate e, nel tegame, saranno rimasti succo e buccia divisi. Filtrate il succo con una tela e rimettetelo sul fuoco aggiungendo lo zucchero; cuocete agitando il contenuto fino a quando avrà raggiunto una consistenza sciropposa. Se non mettete lo zucchero, potete addizionare a questo punto dell'acido citrico.

Poiché il vino di sambuco è molto diuretico va bevuto sempre diluito, in dose di un cucchiaio di succo di bacche di sambuco in un bicchiere di acqua.

Sciroppo contro la tosse

Con i fiori di sambuco possiamo preparare uno sciroppo contro la tosse, ecco la preparazione: preparate una miscela con 30 gr di fiori di sambuco, 30 gr di fiori di tiglio, 30 gr di foglie di eucalipto, 10 gr di foglie di menta piperita. Tenete in infusione 1-2 cucchiaini di questa miscela in una tazza per 15 minuti. Filtrate e bevete caldo la sera prima di andare a dormire. Questo infuso vi farà sudare non poco.

Per ulteriori informazioni sui vini medicinali potete leggere anche I vini medicinali ricette .

 

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga