Controllo mentale della Setta

Sette controllo mentale

Sette religiose e filosofiche

Sempre più, con l'avanzare dei problemi economici, la gente è spinta verso pericolose "amicizie" che possono anche essere la rovina di intere fam iglie: le Sette. Vediamo come fanno.

Come le Sette controllano gli adepti

Le difficoltà della vita, la perdita di una persona cara, la solitudine, possono portare molte persone ad avvicinarsi ad argomenti usati solitamente (anche se non sempre) per acquisire nuovi "schiavi" mentali e finanziatori per Sette che sfruttano la debolezza mentale di queste persone per i loro fini loschi: avere denaro e potere.

Ma cos'è una Setta

La parola, da quanto indica wikipedia, deriva dal latino secta, da sequi, seguire, seguire una direzione, e da secare, tagliare, disconnettere) indica un gruppo di persone che segue una dottrina religiosa, filosofica o politica che, per particolari aspetti dottrinali o pratici, si discosta da una dottrina preesistente già diffusa e affermata.

Per definire una Setta possiamo dire che si tratta di un raggruppamento di persone unite da un credo ideologico, religioso o politico, professato in modo radicale e intransigente e talvolta in contrapposizione esplicita alla comunità e all'ideologia dominante.

Secondo lo psichiatra Robert Lifton, la Setta ha alcuni sistemi usati spesso anche dalle religioni correnti, per poter controllare la mente delle persone, ma vediamoli nello specifico.

1) Controllo del milieu: ovvero un tipo di controllo riguardante la comunicazione interna tra individui facenti parte la Setta, con la scusa di evitare che il gruppo si sfaldi a causa di pettegolezzi o chiacchere non veritiere che possono essere proferite dai membri del gruppo, riguardanti la base stessa della Setta oppure di una persona specifica. Nel caso accada che qualcuno sparli o dica cose che sembrano ai più non vere rispetto ad altro o altri, viene insegnato a fare "rapporto" al superiore di turno. Si arriva così a parlare in gergo tra gli appartenenti il gruppo mentre si usa spesso adoperare epiteti offensivi per chi non fa parte della Setta, come accade anche nei gruppi Vegani, antispecisti, nazisti, eccetera.

2) Richiesta di purezza: “il sistema di credenza tutto-o-niente del gruppo promuove un orientamento noi-contro- loro del gruppo: noi abbiamo ragione; loro (esterni, non membri) hanno torto, sono malvagi, non illuminati e così via.” Molte Sette affermano che esista solo un modo di pensare, agire, reagire, rispetto a certe situazioni della vita o della società, quindi chi viene visto fare in altra maniera rispetto al gruppo, viene fatto sentire in colpa (il senso di colpa è stato usato in molte religioni come quella cattolica, per mantenere un controllo mentale e psicologico sui credenti, per secoli). I sensi di colpa amplificano la dipendenza del soggetto verso il gruppo stesso.

3) La confessione: con questa pratica i membri vengono indotti a rivelare comportamenti passati e presenti, contatti con esterni e sentimenti indesiderabili, con la scusa che in questo modo si libereranno di un peso. Tuttavia qualsiasi cosa divulgata verrà successivamente usata per plasmare ulteriormente il seguace, per farlo sentire legato al gruppo e lontano dai non membri. La Chiesa ha saputo usare (e o fa tutt'ora) le informazioni reperite con la confessione di soggetti in vista nella società, tornate poi utili per dirigere silenziosamente i fili dei Governi del Mondo.

4) Manipolazione mistica: gli appartenenti alla Setta fanno pensare che i nuovi comportamenti e le nuove emozioni che i neofiti provano, siano frutto di un reale cambiamento interiore dei soggetti, mentre si tratta solamente di lavaggio del cervello. Il capo della Setta dichiara spesso che il loro è un gruppo formato da prescelti selezionati per uno scopo superiore, sono loro a inculcare nella mente dei seguaci di aver scelto "liberamente" senza costrizioni o spinte, la via che il gruppo si prefigge o desidera. Questa manovra aiuterà i capi della Setta a non trovarsi persone che pensino di essere state plagiate (ma anzi rifiuteranno tale idea a priori, almeno la maggior parte di loro) o imbrogliate.

5) La dottrina è più importante della persona stessa: dopo aver modificato in retrospettiva i racconti della loro storia personale, ai membri viene insegnato a interpretare la realtà attraverso i concetti del gruppo e a ignorare esperienze e sentimenti personali quando questi si presentano. Non va più prestata attenzione alle percezioni e bisogna semplicemente accettare la visione “informata” del gruppo.

6) Scienza sacra: tutto quello che dice e proferisce il leader viene ammantato non solo di correttezza spirituale ma anche di saggezza scientifica e chi no la pensa come il leader deve essere allontanato sebbene molti vengano rieducati per rientrare e riguadagnarsi (contro la loro volontà) il posto nella Setta).

7) Dispensazione dell'esistenza: gli appartenenti al gruppo sono i prescelti quindi chi non ne fa parte diviene un inferiore e per questo deve essere allontanato in special modo se vuole confutare le "verità" del capo della Setta...

Come si può ben vedere, le Sette usano quelloo che molte religioni monoteistiche e non hanno usato nei millennni per assoggettare la gente ai loro voleri e desideri di potere. Basta decidere di pensare con la propria testa senza delegare terze persone né tanto meno Entità di qualunque tipo, al fatto che siamo noi a decidere come dobbiamo vivere, assumendocene la totale responsabilità, sia nel bene che nel male.

Se siete nei guai o state attraversando un momento buio state attenti a non incappare in questa gentaccia che altro non vuole se non acquisire un nuovo numero da frapporre fra loro e la verità, o il vostro denaro per arrivare poi a gettarvi via come una scarpa vecchia.

Non fate affidamento su i "guru" molto new age che potete trovare in giro. Come dico sempre: meglio una persona che non crede in niente ma cerca di vivere sulle sue gambe piuttosto che una che crede a tutto ma viene gabbata da tutti.

Per combattere questa piaga vi indico i numeri e le sedi migliori dove potervi rivolgere per affrontare problemi con Sette di vario genere:

- Squadra anti sette

- Numero verde anti sette di Stato 800 228 866 Il Servizio Anti sette occulte collabora dal novembre 2006 con la Polizia di Stato nel gruppo di indagine denominato S.A.S.(Squadra Anti Sette).

Non ho indicato i gruppi anti sette cattolici perché sono sette a loro volta che si vestono di bianco ma sono spesso nere come la pece.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga