• Home
  • Blog
  • Mal d'auto mal d'aereo e mal di mare

Segnali da non sottovalutare contro cancro

Come capire se si ha un tumore

Come capire se si ha un tumore

Al giorno d'oggi, visti i tagli nella sanità, è bene farsi una certa cultura per badare alla propria salute, non sottovalutando i "piccoli" trucchi per capire se si possa essere nei guai con un possibile cancro o tumore.

 

15 punti per capire se si ha un tumore

Ormai, specie per tutte le notizie di errori medici, spesso passati come "normali", le persone cercano di evitare di aver a che fare con dottori e ospedali. Se si tiene conto che la maggior parte delle visite e dei controlli ormai sono a pagamento, specie in questo momento di crisi economica, si cerca di usare la medicina solo e unicamente se ci si sente veramente in pericolo o se si soffre di quella malattia psicologica chiamata ipocondria.

Ora c'è da dire che, anche seguendo i punti che seguono, è sempre la cosa migliore farsi visitare da uno specialista possibilmente non imbecille come quelli che evitano di fare esami utili lasciando morire pazienti in difficoltà.

Detto questo vediamo quali sono i segni che potrebbero al 90% dare (specie se in numero elevato presenti nel paziente) una possibile presenza di un tumore.

1) Il tumore al seno non colpisce solamente le donne nonostante il tumore al seno sia per lo più un problema femminile, forse per via dei differenti ormoni e le interazioni tra loro: la cosa più sensata, nel caso si noti un nodulo nella zona del petto, specialmente al di sotto o a lato del seno, è meglio andare a fare un controllo da uno specialista.

2) Il cancro più diffuso tra gli uomini è quello ai testicoli, specie se tra i 20 e i 40 anni: per un uomo è sempre bene controllare la sensibilità, eventuali cambiamenti come il ritiro o l'aumento di grandezza repentina, gonfiori, noduli o sensazioni di pesantezza nello scroto sono campanelli di allarme che dovrebbero spingere l'uomo a consultare un oncologo, anche se potrebbero esserci altre spiegazioni, ma è sempre bene che a dire l'ultima parola sia un medico specialista.

3) Noduli alla gola o sotto le ascelle, posizioni interessate da gangli collegati al sistema immunitario, dovrebbero essere controllati perché potrebbero indicare infiammazioni del sistema immunitario con conseguente collegamento a possibili presenze tumorali o infiammatorie.

4) La febbre è indice di una infezione in corso. Ma in letteratura medica non mancano i casi in cui la febbre è stata un campanello d'allarme per il cancro. Tumori del sangue, come linfoma o leucemia, sono infatti, associati a febbre. E' ovvio, poiché è più facile avere la febbre che soffrire di rigonfiamenti ghiandolari, che sia sempre un medico a guidare il paziente verso le cure e i controlli adeguati.

5) La perdita di peso repentina , specialmente quando non legata a una dieta adeguata che miri a tale perdita, potrebbe essere un campanello di allarme innescato da tumori, specialmente collegati al fegato, all'intestino (specie se uniti a malori o svenimenti o debolezza cronica) o allo stomaco.

6) Molti casi clinici hanno evidenziato che forti dolori ripetuti allo stomaco collegati o meno a stati di depressione potrebbero indicare possibili tumori allo stomaco, ma anche un tumore al pancreas che può anche causare ittero, feci grigie, urine scure e prurito su tutto il corpo.

7) La stanchezza cronica potrebbe nascondere una leucemia, o un cancro al colon o allo stomaco.

8) Soffrire improvvisamente la tosse forte e ripetuta, nonostante le cure classiche, specie se non si fuma, potrebbe essere causata da una bronchite cronica o nascondere un cancro ai polmoni, da controllare specialmente nelle secrezioni in atto durante l'eiezione di muco con presenza di sangue.

9) Il cancro alla gola o all'esofago, invece, può essere individuato in caso di dolori nella deglutizione, tosse, senso di soffocamento quando si cerca di deglutire o, più in generale, dolori alla bocca.

10) Nei e macchie della pelle devono essere controllati specialmente se cominciano a ingrandirsi poiché potrebbero indicare la presenza di tumori della pelle.

11) Tracce di sangue durante l'espettorazione, o la defecazione, o mentre si urina, o sangue che esca da orifizi del corpo quando non dovrebbe accadere indicano problemi forse legati da cancri e tumori di vario genere.

12) Macchie bianche all'interno della bocca e sulla lingua sono segni di leucoplachia. Si tratta di una formazione pre-cancerosa che, però, potrebbe progredire in cancro orale.

13) Con l'avanzare dell'età l'uomo urina più frequentemente, in particolar modo nelle ore notturne. "Un controllo ogni tanto non fa mai male - spiega l'esperto - potreste avere un ingrossamento della prostata, che può essere causato dal cancro".

14) Capita spesso che la cattiva digestione venga confusa con un attacco di cuore. in realtà, può nascondere un cancro alla gola, all'esofago o allo stomaco. Anche in questo caso, se l'indigestione dovesse durare diverse settimane, è necessario consultare un medico.

15) Più in generale qualsiasi dolore va preso sul serio. Soprattutto se questo è persistente. Per questo bisogna effettuare periodicamente un check out.

Nonostante le indicazioni date qui, non bisogna a considerare i singoli problemi per forza come prove ineludibili di una presenza cancrenosa o tumorale, è sempre cosa intelligente però fare dei controlli adeguati.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga