Vitamina B12 la guida

Proprietà vitamina b12

Vitamina B12 proprietà e usi

La carenza di vitamina B12 apre la strada a diversi disturbi, non solo all'anemia, ad esempio possiamo anche sentirci vuoti di energia, ma come metterci al riparo?

Disturbi carenza vitamina B12

La vitamina B12 è fondamentale nei processi di formazione dei globuli rossi, ma c'è dell'altro. La B12 viene anche denominata la vitamina energizzante perché ha una evidente azione di supporto in organismi stanchi e debilitati oppure convalescenti, e lavora a più livelli, a tutto campo sul nostro organismo.

Molteplici virtù della vitamina B12

Sappiamo che è importante per il metabolismo del sistema nervoso, partecipa al metabolismo dei grassi, delle proteine e dei carboidrati, migliora la funzionalità del ferro presente nell'organismo, assieme all'acido folico interviene nella produzione del DNA e RNA e nella regolazione dei livelli plasmatici di omocisteine.

Infine la vitamina B12 aiuta l'organismo a fissare la vitamina A nei tessuti, favorendo la conversione del precursore carotene nella forma attiva. E' anche un importante elemento per la longevità delle cellule del corpo umano.

Posologia vitamina b12

Secondo le tabelle RDA, ovvero i valori raccomandati giornalieri degli istituti di sanità, la dose consigliata giornaliera per una persona in buone condizioni fisiche e di salute è di 2.5 microgrammi. Il fabbisogno aumenta del 20% in media durante la gravidanza e ancora di più durante l'allattamento.

In natura la vitamina B12 può essere sintetizzata solo da batteri, funghi e alghe ed è presente in tutti gli alimenti di origine animale, grazie alla sintesi operata dai batteri. Gli alimenti vegetali, a parte alghe e funghi, non contengono vitamina B12 a meno che non siano stati contaminati da microrganismi.

acquista vitamina B12

Alimenti con vitamina B12

Alimenti come il fegato, il rognone, la carne, il pesce, i frutti di mare, le uova, il latte e latticini ne contengono una buona quantità e in forma attiva, quindi utilizzabile dall'organismo umano, anche se la bio-disponibilità è comunque bassa ed influenzabile dalla luce, dalla cottura e dalla conservazione.

La vitamina b12 viene conservata nel nostro fegato, accumulandosi fino a 3/3.500 microgrammi in un individuo sano, un tesoretto che viene reintegrato con la dieta normalmente. Questa quantità di vitamina decade o viene usata nel giro di 12 mesi o 4 anni quindi è necessario reintegrare giornalmente o quanto meno periodicamente questa sostanza.

Chi è a rischio carenza di vitamina b12

Chi segue un regime vegano arriva ad assottigliare questa scorta naturale che tutti gli onnivori possiedono nel fegato, così come anche chi ha problemi di fegato o un bisogno aumentato giornaliero derivato da stress, vita sregolata o dieta non equilibrata, o nel caso che il proprio corpo non sia in grado di assorbire adeguatamente questa sostanza, perciò questa tipologia di persone debbono necessariamente rifocillare le proprie scorte di vitamina B12.

Anche chi fa uso spesso di sostanze antiacido, ad esempio chi soffre di acidità cronica dello stomaco, va ad inibire l'assorbimento di questa vitamina, quindi dovrebbe aumentarne l'assunzione giornaliera, sempre sotto l'occhio scrutatore del proprio medico.

acquista da amazon

Come riconoscere il deficit di vitamina B12

In caso di carenza si sviluppano innanzitutto forme di anemia ma possono anche manifestarsi sintomi psichiatrici e neurologicicome debolezza muscolare, spasticità, problematiche visive, movimenti traballanti e andature instabili, disturbi psichiatrici e comportamentali (come i vegani ortodossi che si possono incontrare a scrivere idiozie e attacchi violenti su FB o internet in generale).

Si osserva anche una alterazione di livelli di omocisteina nel sangue, fattore di rischio per patologie acute cardio e cerebrovascolari come angina, infarto, tromboembolia e ictus. Una diminuzione dei livelli di vitamina B12 può anche causare disturbi del tratto digestivo come le ulcere, dolori addominali, alterazioni delle mucose uro-genitali con conseguente maggiore suscettibilità alle infezioni locali come la cistite.

Nel mondo occidentale si stima che un reale deficit di vitamina B12 colpisca circa il 10% della popolazione, nel qual caso è meglio correre ai ripari assumendo una quantità supplemetare mediante dieta o supplementi vitaminici come quello che segue.

Migliore vitamina b12 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga