L'Ametista

Ametista cristallo terapia

pezzo di drusa di ametista

Drusa Ametista

L'ametista riflette il raggio color porpora, uno dei colori del chakra del terzo occhio, è il colore che si può vedere in particolari tramonti, nel momento in cui il crepuscolo trasmuta alla luce del giorno in oscurità: un colore simbolo del mutamento e la coscienza sperimenta, quando passa dal normale stato di veglia alla crepuscolare incertezza di una consapevolezza ormai modificata. In tali momenti estremamente affascinante, in cui si sviluppano le energie che presiedono al cambiamento, il raggio dell'ametista riflette l'essenza magica e la capacità di operare la trasformazione di una realtà in un altra.

L'ametista è una delle pietre ottimali per la meditazione e, dato che il suo colore rappresenta la vibrazione più elevata del terzo occhio, si può collocare una pietra di ametista immediatamente al di sopra di questa zona mentre la persona giace a faccia in su, per favorire lo Stato meditativo. ametista grappolo agglomeratoLa delicata persuasione operata dall'ametista placa temporaneamente il corso dei pensieri terreni che normalmente inondano la coscienza, in modo che la mente possa sperimentare una certa tranquillità l'ametista allontana la coscienza dei pensieri incentrati su se stessi, aprendo la mente verso una più profonda comprensione, e mentre questa si arrende e i pensieri si placano, filtrano nella coscienza barlumi e accenni di una più grande conoscenza.

L'energia dell'ametista aiuta la mente ad acquisire l'umiltà necessaria per accedere a una maggiore elevatezza, la calma e la pace dell'intimo avviate da questa pietra si pongono in grado di immergerci profondamente nell'oceano di silenzio e di partecipare della serenità che si trova al di là della costante attività della mente. L'ametista è sulla terra per impartirci una lezione di umiltà ed è pronto a mostrare alla mente come rinunciare all'orgoglio di sé. Solo dopo questo sia in grado di oltrepassare la soglia che si apre sul regno della conoscenza e della saggezza, solo quando la mente comprende che esiste qualcosa più grande di se stesso, che esistono limiti alle sue concezioni e che i sensi possono percepire solo una minuscola parte dell'intera vita, essa può cominciare ad afferrare il vero significato della vita e dell'esistere. Solo dopo aver intuito l'illusorietà di quanto ritenevamo reale, possiamo giungere a conoscere la realtà autentica, solo inchinandosi la circolazione è in grado di arrivare alla testa per conferire l'esperienza di una consapevolezza più elevata.

Poiché l'ametista ci inizia alla saggezza e a una maggiore comprensione, risulta molto utile a coloro che sono afflitti per la perdita di una persona amata, la presenza dell'ametista infatti reca conforto, come se comunicasse a livello subliminale che la morte non esiste, che esistono unicamente transizione e mutamento di forme. Chissà silenziosamente consiglia di festeggiare la libertà dell'essere da lui amato ha trovato; noi piangiamo la morte unicamente perché non siamo stati educati alla fiducia nell'eterna esistenza dell'anima, bensì il cattolicesimo nonostante insegnasse proprio queste cose, ha instillato nella mente dei credenti la paura per la morte trovandosi a questo punto in una posizione contraddittoria come lo è l'intera religione cattolica. L'ametista potrebbe essere definita la pietra dell'anima, in quanto invia il suo messaggio a quel livello dell'essere, essa schiude profonde esperienze dell'anima, perché comunica direttamente con questa e pertanto è la pietra ideale da tenere con sé con la quale meditare nel corso di un'esperienza di morte. ametista grezza e lavorata

Quando si è instaurata una vigorosa identificazione con la forza dell'anima, l'abbandono del corpo fisico è più facile il passaggio attraverso la morte avviene con fiducia e in pace, si tratta dunque di una pietra ideale da dare a persone affette da malattie in fase terminale, oppure da usare per prepararsi a un'esperienza di morte consapevole. Grazie all'effetto di calmante mentale che svolge, l'ametista è una pietra che può essere usata negli stress da eccesso di lavoro con i stati di tremenda prostrazione, è inoltre una delle pietre più utili negli stati di tensione e nelle emicranie, in quanto tende a sciogliere l'ansia mentale che causa tali inconvenienti. Il color porpora dell'ametista è composto da sfumature di azzurro e di rosso: l'azzurro pacifica l'energia del rosso; pertanto è una pietra che si attanaglia alle persone con tendenza alla testa calda e inquietarsi facilmente (energia rossa). Si può tenerla, indossarla o usarla per la meditazione ove si verifichi uno stato di collera e si debba quindi ristabilire l'equilibrio mentale.

L'ametista è particolarmente giovevole alle persone che soffrono di incubi ricorrenti; se siete tra questi, prima di andare a dormire tenendo un cristallo di ametista sulla fronte e programmatelo, affinché guidi la mente facendole attraversare sana e salva lo stato di sonno. Successivamente, collocatela sotto il cuscino e dormite tranquillamente, altrettanto possono fare tutti coloro che, pur non soffrendo di incubi, desiderano indurre dei sogni piacevoli. Tenete presente che sognare significa anche scaricare il data base del cervello da tutte le informazioni che ha raccolto durante la giornata o che si sono fermate nella nostra coscienza per prevenire digerite: lo stato di sogno significa anche permettere al cervello di trovare rilassamento da questa tensione profonda grazie ai sogni che vengono spesso generati da tutti questi stimoli raccolti, quindi sognare molto significante dormire poco o quanto meno riposarsi poco, ecco per cui non lo consiglio alle persone che soffrono di insonnia. I singoli cristalli di ametista o i piccoli grappoli possono essere tenuti nella mano sinistra con la terminazione rivolta verso il braccio, nel corso della meditazione, allo scopo di estrarre l'energia e convogliarla nel proprio corpo.

Questo rilassa il corpo e rende una persona più aperta e sensibile alle esperienze di meditazione: i grossi grappoli di ametista, invece, sono ideali per gli altari di meditazione e come oggetti di concentrazione da guardare fissamente. Questo tipo di meditazione allegramente a essere centrata e tranquilla, mentre la coscienza è focalizzata sul mondo oggettivo. 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga