Corpi energetici Umani

Composizione del corpo energetico umano e dei chakra

 aura umana enrgetica livelli

Aura energetica

Sono molte le culture esoteriche nel mondo che parlano di un corpo con varie sfumature di carattere energetico che circonda il fisico umano e che interagisce con le funzionalità dello stesso, mantenendone o facendole perdere la salute e le condizioni di equilibrio interiore psicofisico.

Qui di seguito cercherò di darvi alcune informazioni basilari relative a questo corpo energetico, che viene diviso in altri corpi ognuno con il suo nome e le sue mansioni, pur tenendo presente che queste differenze sono da intendersi solo a livello esplicativo poiché in verità, il corpo energetico non è strutturato esattamente in questa maniera, ma le descrizioni servono a chi non conosce bene i corpi energetici per riuscire a farsi un'idea di come sia strutturata la componente energetica dell'essere umano. Qualsiasi cambiamento che avviene a livello della materia è preceduto da un cambiamento osservabile nel corpo universale: l'energia viene incessantemente trasformato in materia (si pensi ad esempio alla nascita di ogni nuova vita, sia che si tratti di una pianta o di un uomo), ma anche la materia a sua volta si converte in energia.

La caratteristica primaria del campo energetico umano è dunque quella di assorbire e metabolizzare energia attingendola dal campo energetico universale: con il termine aura si indica sia il campo energetico dell'uomo, sia quello delle piante, degli animali e degli oggetti inanimati (si, anche gli oggetti inanimati possiedono una propria aura che può essere personale o acquisita poiché il possesso da parte di un altro essere vivente e quindi la manipolazione dell'oggetto stesso ne fanno entrare in comunione i campi elettromagnetici ed energetici, i quali si modificano a vicenda). Secondo quanto riporta la tradizione esoterica e tenendo conto delle conferme date da chiaroveggenti in epoca moderna, l'aura umana è composta di sette strati, i quali vengono anche chiamati corpi sottili.

Questi strati si compenetrano gli uni con gli altri e si estendono al di là del corpo fisico (è sbagliato pensare ai corpi energetici come il corpo di una cipolla poiché i corpi più "rarefatti" compenetrano oltre che circondare anche tutti gli altri corpi sempre più pesanti a livello energetico e di vibrazione atomica); la sostanza che li costituisce diventa sempre più sottile procedendo a partire dal primo strato per arrivare al settimo, il che indica la presenza di vibrazioni dalle frequenze sempre più alte. I corpi sottili, oltre che per la frequenza di vibrazione, si differenziano quanto funzioni, caratteristiche, forma, colore: la loro struttura rivela un dualismo che si esprime in relazione alla maggiore o minore fluidità delle vibrazioni energetiche.

I corpi sottili di numero dispari cioè il primo, il terzo, il quinto ed il settimo sembrano più stabili e ben definiti nei loro contorni, 20 corpi sottili di numero pari, secondo, quarto e il sesto, appaiono come fluido in movimento, che non hanno una forma definita ma vengono condizionati, per quanto riguarda la forma, dei corpi dispari. In corrispondenza di ciascuno strato dell'aura di inoltre un centro energetico simile a un cono che ruota, il cui vertice è rivolto verso il canale energetico verticale situato lungo la linea mediana del corpo fisico: questi centri somigliano mulinelli e vengono chiamati chakra. Cercherò ora di descrivere in maniera sintetica i sette livelli del campo dell'aura, tenendo presente che funzioni ciascuno di essi sono analoghe a quelle dei chakra corrispondente (il corpo del fisico o collegato al fisico, sarà maggiormente interessato dal primo chakra base chiamato "Muladhara").

differenti corpi aurici energetici

I Vari Corpi Energetici dell'uomo

1 - corpo eterico: corrisponde al primo chakra, lettere dello stato intermedio fra materia ed energia che questo primo strato sporge dal corpo fisico di pochi centimetri può arrivare fino a un massimo di 5 cm, è un doppione del corpo fisico e lo riproduce fedelmente, anche in relazione agli organi interni ed tutte le parti anatomiche. Appare come un insieme di linee di luce scintillante, il cui colore può variare dall'oro pallido al grigio: in persone delicate e sensibili, il corpo eterico assume più appropriatamente i toni dell'azzurro, mentre in individui robusti e atletici esso rivela una colorazione grigia. Il corpo eterico dà la struttura al corpo fisico e riflette tutti processi fisiologici che avvengono in quest'ultimo; dato che funge da supporto della conformazione fisica dell'individuo, il primo strato della ora contiene tutte le informazioni sulla realtà materiale proprio di quell'individuo.

2 - corpo emotivo: corrisponde al secondo chakra, è connesso con le emozioni e dei sentimenti; sporge dal corpo fisico da 2 cm e mezzo a 7 cm e mezzo. Al contrario il corpo eterico, il corpo emotivo non lo riproduce fedelmente il corpo fisico, ma è costituito da addensamenti fluidi di colori in movimento. Le tinte che vi si osservano comprendono tutti i sette colori dell'iride, variano da scure brillanti in relazione alle emozioni del soggetto, alla sua chiarezza nei sentimenti o al grado di confusione che lo caratterizza i sette chakra di questo strato dell'aura hanno, nell'ordine, i colori propri di ciascun vortice analogamente al secondo chakra, questo corpo registra le informazioni della emotivo della personalità.

3 - corpo mentale: corrisponde al terzo chakra, sporge dal corpo fisico da otto a 20 cm. Poiché questo strato è legato alle attività intellettuali e alle funzioni mentali, il suo colore dominante è il giallo in varie tonalità. Nel caso di un soggetto impegnato in occupazioni mentali, il giallo si accentua in corrispondenza della testa e delle spalle. I pensieri di qualsiasi tipo e le forme pensiero che condizionano l'individuo sono rilevabili dall'analisi di questo corpo, nel quale si riversano anche altri addensamenti di colore provenienti dal corpo emotivo: tali addensamenti rappresentano le emozioni connesse con idee e pensieri specifici. Se un'idea è chiara e ben delineata, i colori delle emozioni ad essa associati saranno vivaci e luminosi, altrimenti si noteranno tinte opache e scure.

4 - corpo astrale: corrisponde al quarto chakra, anche questo strato si distingue per la presenza di colori, generalmente più intensi risplendenti di quello del corpo emotivo, spesso attraversati da bagliori verdi e rosa. Nel corpo astrale, che si estende per 15-30 cm a partire dal corpo fisico, si osserva lo scambio energetico tra le persone: se due soggetti sono profondamente uniti da un rapporto d'amore, i loro corpi astrali appaiono collegati da flussi energetici sotto forma di cordoni dalla tinta rosata. Infatti questo corpo riguarda tutte le esperienze di tipo affettivo da quell'individuo può venire attraversato se il cuore è chiuso nel risentimento, nell'odio e in simili atteggiamenti negativi, i colori del corpo astrale saranno scuri, spenti, privi delle sfumature di verde e rosa. Quando una relazione sentimentale un'amicizia si spezza, i flussi energetici che collegano le aura di due persone si interrompono più o meno contemporaneamente. L'interazione energetica sulla base di simpatia/antipatia e amore/odio appare a livello astrale anche tra due soggetti qualunque che, pur non conoscendosi personalmente, si notano in circostanze disparate: si pensi ad esempio alla prima impressione che ci fa uno sconosciuto per strada.

5 - corpo eterico matrice: corrisponde al quinto chakra questo corpo viene chiamato "matrice" poiché "contiene tutte le forme esistenti sul piano fisico, quasi si trattasse di un negativo fotografico o di un "modello". Esso si diffonde a partire dal corpo fisico fino ad arrivare a 60 cm da esso, contiene la configurazione originale del corpo eterico: se quest'ultimo si altera a causa di un trauma o di una malattia, è possibile agire sul corpo eterico matrice per sostenere il processo di rigenerazione. Le forme e le strutture che appaiono nel quinto livello dell'aura sono costituite da linee trasparenti su uno sfondo di colore blu cobalto.

6 - corpo celestiale: corrisponde al sesto chakra, ci si riferisce di solito al corpo celestiale come un corpo emotivo trasposto sul livello spirituale. Esso si situa in un intervallo che va da 70 a 90 cm rispetto al corpo fisico, è percepibile come un insieme di tinte delicate, molto luminose e attraversate da raggi argentei, dorati e madreperlacei. Mediante le qualità di questo strato, sono possibili le pratiche di meditazione che conducono all'elevazione della coscienza individuale. Esso contiene tutte quelle verità di cui ciascuno di noi è alla ricerca e come tale rappresenta la dimensione in cui ottenere l'accrescimento da conoscenza. Inoltre, similmente a sesto chakra, il corpo celestiale può essere interessato da forme di intervento che non necessitano della vicinanza di due o più soggetti, come la telepatia o la guarigione a distanza. Tra le esperienze che vengono riflesse da questo corpo, troviamo anche tutte le forme di misticismo volte a condurre l'uomo all'estasi spirituale.

7 - corpo causale: corrisponde al settimo chakra, conosciuto anche con il termine keterico, che deriva dall'ebraico kether =corona, con esso si indica il livello mentale del piano spirituale. Esso sporge dal corpo fisico dei 75 ai 100 cm, attraverso questo corpo sperimentiamo la trascendenza e l'unione con la divinità. È un campo di energia dalle vibrazioni estremamente alte: la fascia esterna, a forma di guscio d'uovo contiene informazioni sulle vite passate, mentre la zona sottostante, inglobando gli strati dell'aura dal primo al sesto, si riferisce all'incarnazione attuale. Il colore dominante del corpo causale è loro: e ciò pare sia in filamenti minuscoli, che racchiudono i livelli precedenti dell'aura come in una rete, sia come tonalità di luce dorata legate ai chakra e alle conformazione del corpo fisico. Il settimo è lo Stato che sembra dotato di maggior resistenza; in esso è iscritto al progetto di vita della persona e le aperture spirituali che la collegano al piano cosmico.

chrakra colorati meditazione

Quella che ho dato fin qui è una semplice descrizione dei corpi energetici del corpo, si tenga presente che ogni chakra ha un suo corrispettivo sia sulla parte frontale del corpo che sulla parte posteriore del corpo energetico, per quanto riguarda invece i chakra primo e settimo, ovvero il chakra della corona e il chakra base, essi stessi sono le radici che il corpo spirituale dell'uomo possiede nel cielo e nella terra, indicano i collegamenti che ogni essere umano possiede sia nel mondo spirituale che in quello materiale o fisico.

 

Ti potrebbe interessare leggere