Secondo Chakra Svadhisthana

simbolo chakra svadhisthana

Simbolo chakra Svadhisthana

Secondo chakra Svadhisthana

Il suo nome in sanscrito è Svadhisthana che significa “collocato al proprio posto” e governa l'energia sessuale (da non confondere con quanto detto per il chakra Muladhara poiché in quel caso l'energia risiede mentre in questo agisce) e la riproduzione, il suo sviluppo avviene intorno agli 8-14 anni, quando c'è il classico salto nell'era dell'adolescenza. Gli attributi di questo chakra sono l'affermare sé stessi rispetto al mondo, la sperimentazione delle emozioni fluide e istantanee (ecco perché in questa epoca della crescita si piange o si gioisce o ci si arrabbia facilmente), il dare e il ricevere, la capacità di assorbire gli insegnamenti, la possibilità di apprendere come comportarsi con l'altro sesso, la sessualità e il sesso, la procreazione. Il colore che governa questo chakra è l'arancione, da qui il nome degli Hare Krisna poiché nella loro pratica tendono (almeno nelle sette che vivono in comune) a castrare mentalmente chi frequenta la pratica, usando sistemi di lavaggio della mente con sveglie a orari innaturali, docce fredde e altro per fare un lavaggio mentale ai partecipanti trasformandoli in esseri che ubbidiscano al guru di turno senza poter decidere effettivamente con la propria testa ma si limitino a vivere nella pia illusione di poter attestare la propria volontà quando invece non è così (sistema usato anche nel corpo dei Marines americani per addestrare i soldati di nuova leva levando ogni abilità nel ragionamento personale trasformandoli in macchine da guerra che ubbidiscano a ogni ordine … anche se qualcuno ce la fa a restare sé stesso in parte). Il suo complementare è il bianco latte.

pietre cristalloterapia svadhisthana

Pietre cristalloterapia chakra sessuale

Questo chakra appartiene all'elemento acqua, possiede un aspetto sia anteriore che posteriore, esattamente come ho già detto nella descrizione dei corpi energetici aurici. Nella parte frontale il chakra è legato alla sessualità in modo più diretto rispetto al chakra posteriore anche se così non è per coloro che sono gay (parlo solo degli uomini); in questa parte si innesca il senso di attrazione per un altro individuo. In esso si metabolizzano i valori di energia emotiva in modo tale che questa si manifesti palesemente senza essere trattenuta dentro la persona creando in questo caso disagio e problemi di vario genere. Se il chakra anteriore è armonico e quello posteriore disarmonico la persona riuscirà a mettere in risalto i suoi desideri sessuali ma probabilmente non sarà in grado di sentirsi appagato fino in fondo visto che avrà delle paure inconsce o fantasie sessuali eccessive che lo fuorvieranno limitandolo. Altrimenti nella situazione inversa la persona non sarà influenzata da pulsioni rimosse, ma potrebbe soffrire di freddezza o impotenza (a seconda che si tratti di donna o uomo) trovando difficoltoso arrivare al piacere ultimo o manifestando problemi nel raggiungimento dell'eccitazione.

simboli chakra svadistana

L'aspetto posteriore di questo chakra controlla le paure e le fantasie collegate alla sessualità che vengono disattese e nascoste alla conoscenza degli altri o addirittura di cui non si ha coscienza: il secondo chakra governa emozioni rimosse o nascoste dentro il proprio io profondo, le esperienze della nascita e della rinascita (da qui il collegamento di tutti quei sistemi che aiutano a far rivivere il momento del parto e della venuta al mondo di chi passa certuni problemi). E' il chakra che esplica funzioni espressamente ricettive; se il secondo chakra ruota in senso antiorario è possibile che la persona possegga idee negative riguardo al sesso, o fantasie sessuali estremamente stravaganti o la tendenza alla promiscuità e a cambiare spesso partner.

Gli organi collegati al secondo chakra:

Le gonadi sono le ghiandole direttamente collegate ad esso, i problemi sessuali, i problemi di infertilità, i disturbi alla vescica e ai reni, l'enuresi, sono tutte problematiche fisiche che interessano questo chakra.

Collegamenti psico emotivi secondo chakra:

Se si soffre di difficoltà nel gioire, di provare piacere e godimento, di paura di perdere il controllo o si esige un eccessivo controllo verso qualcun altro o sé stessi, si ha paura di essere ingannati, allora si hanno problemi a questa ruota di energia.

Fiori di Bach e californiani:

Per curarsi con questi fiori, nel caso si soffra di problematiche legate a quelle dettate prima, si può usare il Cherry Plum per i fiori di Bach, mentre per i fiori californiani si può usare il Basil così da collegare il secondo chakra con il settimo, il Calla Lily, l'Easter Lily, l'Hibiscus, lo Sticky Monkeyflower.

L'alimento che rafforza questo chakra è il pesce quindi se ne può mangiare in quantità maggiore (sempre della tipologia migliore e che sia possibilmente il più naturale possibile ovvero non da allevamento anche se ormai è quasi impossibile trovare qualcosa di naturale sulle bancherelle o nei negozi), naturalmente senza esagerare. Basterà infatti nutrirsi più spesso di pesce per portare più energia al chakra evitando di usare troppi grassi animali nella cottura perché si otterrebbe l'effetto di caricare troppo il chakra base e quello del cuore con conseguente riflusso energetico nella digestione e perdita di effetti positivi. A dire la verità sarebbe il caso di mangiare il pesce crudo per ottenere il massimo ma non mi sento di consigliare questa pratica perché visto l'inquinamento di vario genere delle acque sia del mare e, ancor di più, dei fiumi, è sempre bene cucinare a fondo e bene la carne e il pesce oppure affidarsi a professionisti seri e non spacciati per professionisti che altro non sono se non imbroglioni.

Pietre adatte allo Svadhisthana:

Nella cura cristalloterapica si usano le pietre come la pietra di luna, l'agata arancione, la calcite arancione, la corniola arancione, l'occhio di gatto, la pietra del sole, l'opale di fuoco, l'opale bianco, il topazio arancione e tutte le pietre bianche latte o arancioni in genere.

 

Ti potrebbe interessare leggere