Colore Viola

Significato colore viola cromoterapia

Il viola è il colore dell'inconscio: a volte opprimente, spesso rallegra lo spirito. Oscurità e solennità, come solitudine e abnegazione, sono le sue caratteristiche. Nello spettro cromatico, il viola corrisponde alla luce la cui lunghezza d'onda è compresa tra 430 e 390 nanometri, è collegato con la nota Si e con il chakra del terzo occhio. nasce dall'unione dle blu e del rosso: la forza "celeste" del blu deve essere alimentata dal fuoco del rosso, così come lo spirito e la materia debbono equilibrarsi per ottenere un risultato elevato.

Al mondo degli istinti e delle pulsioni si affianca quello della spiritualità e degli affetti. Il viola porta con sé l'esigenza di un atteggiamento contemplativo e meditativo che permette di raggiungere una condizione di serenità e di armonia. Il viola è ilcolore della magia, carico di un mistero simile a quello della creazione. Il viola è sempre stato collegato all'inizio della vita: in passato si esponevano alle finestre coperte di questo colore al momento del parto, abitudine che si può comprendere se si pensa che quando un bambino si trova nel ventre materno, se la madre è esposta alla luce del sole, percepisce una luminescenza di colore viola chiaro e che alcuni terapisti consigliano alle puerpere di visualizzare un colore viola per facilitare il parto.

E' sempre stato usato nelle vetrate delle cattedrali perché, essendo il colore più spirituale, aiuta la concentrazione e i sentimenti d'elevazione. Attualmente, per i cattolici è il colore del lutto e della penitenza, da qui si vede quanto la cultura cattolica sia falsamente legata alla vita quanto più alla morte.

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga