Lo stress ingrassa

stress grasso dieta

Stress e dieta

Ingrassare con lo stress

Lo stress può essere causato da numerosi fattori: essere bloccati nel traffico, compilare i documenti per il pagamento delle tasse, dover gestire bambini iperattivi, problemi nella propria relazione, malattia, problemi sul lavoro e simili. Anche coloro che ritengono di non essere stressati possono ingrassare a causa degli ormoni dello stress prodotti dal loro corpo. Anche gli eventi positivi possono essere causa di stress: prepararsi per le vacanze, sposarsi o acquistare una nuova casa sono cose positive che possono comunque essere fonte di stress.

Tutti sembrano subire lo stress in un modo o nell’altro. Lo stress stimola la corteccia delle ghiandole surrenali a produrre il cortisolo, ormone che promuove l’accumulo di grasso. Il grasso del cortisolo viene principalmente accumulato nella zona addominale. Il nostro corpo si crea delle riserve di grasso per far fronte ai periodi di stress. La ricerca mostra che la produzione di grasso stimolata dal cortisolo negli animali sottoposti a stress può salire fino al 48%. Lo stress cronico causa un aumento del grasso del 26%.

La produzione di cortisolo può indurre all’aumento di grasso corporeo anche gli esseri umani che tendono a preoccuparsi facilmente e dormire poco. Lo stress in sé non porta all’aumento del grasso. Ma se lo stress stimola l’appetito e porta a mangiar troppo, allora le calorie in eccesso dovute ad una sovra-alimentazione portano all’aumento di peso. Alcuni individui, infatti, mangiano di più quando sono sotto stress. Qual è dunque il collegamento fra alti livelli di cortisolo e l’accumulo di grasso corporeo?

Alti livelli di cortisolo contribuiscono allo stoccaggio di grasso a livello addominale. Il cortisolo interferisce sulla regolazione dello zucchero nel sangue che stimola il nostro appetito. Riduce la produzione dei neurotrasmettitori del benessere e quindi, come risultato, non ci sentiamo a nostro agio nei nostri panni. Questo, a sua volta, stimola il nostro appetito, facendoci desiderare principalmente carboidrati e zuccheri. Il cortisolo blocca anche l’ormone della crescita, il che causa perdita di massa muscolare e fa bruciare meno calorie. In molto persone lo stress stimola l’appetito, inducendole a una sovralimentazione che, a sua volta, porta all’aumento di peso. Se appartieni a questa categoria – e sono in molti ad avere questo tipo di reazione- ho preparato una lista di linee guida per darti supporto nel perdere peso più velocemente in modo sano.

Per aiutare il dimagrimento cerca di seguire i consigli che seguono: mangia una mela prima di ogni pasto. Mentre mangi la mela concentrati sul respiro, inspirando ed espirando profondamente e con calma. Il cibo nutriente, come descritto in questo libro, è una condizione imprescindibile: molte verdure, cibo crudo e non cucinato, frutta e farine integrali (farina di grano integrale, varietà di pane di farine integrali ecc). Il riso integrale è molto indicato e salutare. Prova a mangiarlo tre o quattro volte a settimana. Come menzionato, evita gli zuccheri (fruttosio, saccarosio, ecc) e i grassi trasformabili (grassi solidi), perché questi impediscono al corpo di scomporre il cortisolo.

Questo tipo di grassi si trova nelle fritture, nella margarina e simili. Se fai uno sputino fra i pasti scegli la frutta: le mele dovrebbero essere in cima alla tua lista. Alterna le mele ai mandarini, alle pere, all’uva, alle fragole, ai kiwi e simili. Questo aiuta a distruggere il cortisolo. Se dormi fra le 7 ore 1⁄2 e le otto ore e 1⁄2 a notte il tuo corpo produce il 50% di cortisolo in meno di quando dormi sei ore e 1⁄2 o meno. Se hai bisogno di poco sonno e ti senti completamente riposato dopo aver dormito 6 ore e 1⁄2, svegliandoti senza puntare la sveglia, i tuoi livelli di cortisolo sono normali. Dormire abbastanza riduce i rischi di sviluppare malattie come ipertensione, diabete e disfunzioni cardiache. Svolgi almeno 3 ore di esercizio fisico a settimana. Dividi queste tre ore in sessioni più brevi, ad esempio da 15 minuti due volte al giorno per 6 giorni. Le sessioni brevi aiutano a prevenire lo stress. È meglio camminare 6 giorni alla settimana per 30 minuti al giorno, piuttosto che camminare per un’ora 3 volte a settimana. Prendi i seguenti rimedi e integratori alimentari: multavitaminico (che contenga vitamina C, calcio e zinco). Tintura di Passiflora Incarnata (si trova nei negozi di cibo sano e biologico e nelle farmacie), dieci gocce, quattro volte al giorno. Euleutherococcus in capsule (si trova nei negozi di cibo sano e biologico e nelle farmacie), una capsula quattro volte al giorno. Se segui queste direttive otterrai risultati velocemente.

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga