Attacco di panico

Attacco di panico rimedi naturali

Attacchi di panico rimedi naturali

L'attacco di panico è un episodio improvviso, acuto, contrassegnato da paura intensa e malessere generalizzato. La crisi insorge bruscamente e raggiunge la sua massima intensità nel giro di pochi minuti. L'episodio è accompagnato da una ricca e vivace gamma di sintomi tipicamente neurovegetativi: palpitazioni, senso di soffocamento, oppressione toracica, vampate di calore o di freddo, tremori, sudorazione, nodo alla gola, la sensazione di essere prossimi a svenire.

Un insieme di manifestazioni fisiche che si associa a un drammatico vissuto psicopatologico, dove la fanno da padrone il timore di perdere totalmente il controllo sui propri pensieri e sulle personali azioni, nonché il senso di morte imminente. L'episodio relativo all'attacco di panico in genere è di breve durata,, alla fine la persona appare del tutto spossata, con addosso una sensazione di fatica, di vuoto alla testa, di generale apprensione, uno stato psicofisico capace di protrarsi anche per qualche giorno.

Le piante medicinali giocano oggi un ruolo importante nella prevenzione e cura delle manifestazioni acute di ansia, o meglio degli attacchi di panico, e questo non tanto con i rimedi consigliati dalla medicina popolare, infusi di camomilla, aroma di basilico, tintura di avena, o addirittura le famose cure a base di albicocche, ritenute preziose contro le astenie intellettuali.

In realtà potevano servire in passato solo per un loro eventuale effetto placebo, oggi invece abbiamo a disposizione piante che vengono si dalla medicina popolare ma che sono state studiate e utilizzate secondo canoni della medicina scientifica, comprendendo come agiscono nel corpo, anche se per dimostrare l'efficacia dell'uso delle piante non è necessaria la sperimentazione scientifica poiché i migliaia di anni di uso per le cure delle persone, ne ha accertato gli effetti positivi o negativi.

Nella maggior parte dei casi la prevenzione può essere effettuata con l'Erba di San Giovanni, il cui nome proprio è Iperico (Hypericum perforatum). Questa pianta in passato conosciuta anche con il nome di “scaccia diavoli” in realtà si è dimostrata contenere sostanze attive capaci di modificare la produzione da parte del nostro cervello di neurotrasmettitori utili a ridurre i livelli di ansia e mantenere il tono dell'umore alto. Anche nei soggetti non depressi sono proprio i farmaci che aumentano il livello di serotonina nel cervello che si sono dimostrati capaci di ridurre l'incidenza degli attacchi di panico e questo vale anche per le piante medicinali.

Ebbene l'iperico, in maniera molto simile, aumenta il livello di serotonina ma anche di noradrenalina e dopamina, a tal punto da poter essere utilizzato come vero e proprio farmaco antidepressivo. Ma la raccomandazione importante è sempre quella di evitare il fai da te e in relazione alle singole esigenze e alla terapia eventualmente già in atto, anche le piante medicinali potranno variamente essere associate tra loro a scopo sinergico. La prescrizione medica consentirà di ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali ma anche quello più elevato di interazione con altri farmaci.

L'iperico infatti interferisce con i farmaci salvavita come ad esempio la ciclosporina ma anche degli estro-progestinici, anticoagulanti , eccetera, con gravi rischi per la salute se assunti contemporaneamente. Al bisogno, ed integrate alla precedente terapia, saranno inserite anche piante medicinali quali Passiflora incarnata, Melissa officinalis o Scutellaria. La posologia deve essere prescritta dal medico curante o dal fitoterapista.

 

 

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga