Intolleranze alimentari

Intolleranze alimentari allergie rimedi

Intolleranze alimentari rimedi naturali

Rimedi naturali intolleranze alimenti

L'allergia alimentare non va confusa con “l'intolleranza” alimentare: nella prima, l'organismo produce quantità esagerate di una speciale famiglia di anticorpi, le intolleranze invece, sono determinate dall'incapacità, per difetti congeniti, di smaltire alcune sostanze. Tipicamente è ciò che accade nell'intolleranza al latte, in cui l'organismo non riesce a scindere il lattosio, contenuto nel latte, che è costituito da due zuccheri semplici. Il galattosio e il glucosio.

Questa mancata digestione è dovuta al deficit più o meno marcato di un enzima, la lattasi, che si trova dislocata in corrispondenza della superficie delle cellule che tappezzano l'intestino. Se non viene adeguatamente smaltito, il lattosio resta nel tubo intestinale producendo crampi addominali, brontolamenti, flatulenza e diarrea. I disturbi di chi soffre di una intolleranza alimentare al latte scompaiono se la persona abolisce o riduce l'uso di latte, latticini freschi e cibi conservati che contengono lattosio.

Le intolleranze alimentari di solito sono legate a un deterioramento della mucosa intestinale in seguito a un processo infiammatorio o infettivo (come nella celiachia ovvero nell'intolleranza a una sostanza contenuta nel glutine, la gliadina, presente nel frumento, nell'orzo e nell'avena). L'intolleranza alimentare enzimatica al lattosio è generalmente ereditaria e molto diffusa in Asia e in alcune regioni dell'America, in Europa è più frequente nelle aree mediterranee, tra cui l'Italia, e meno nel nord. Grazie alla presenza di particolari glucosidi flavonici che ostacolano l'azione di enzimi contenenti gruppi SH, riducendo così il rilascio di mediatori chimici, come l'istamina, può essere utilizzato l'estratto fluido di Scutellaria (Scutellaria baicalensis) nella dose di 20 gocce, diluite in poca acqua naturale, due volte al giorno lontano dai pasti per aiutare l'organismo ad affrontare l'intolleranza alimentare di varia derivazione.

Nella fase acuta può essere somministrato il Ribes Nigrum 1DH Gemme, nella dose di 50 gocce, in un'unica somministrazione, la mattina a digiuno, circa 20 minuti prima di colazione. Per la sua azione depurativa può essere somministrata l'Agrimonia eupatoria, sotto forma di estratto fluido nella dose di 30 gocce, diluite in poca acqua naturale, 2-3 volte al giorno, circa 20 minuti prima dei pasti. Per tenere sotto controllo l'intolleranza alimentare e la sua sintomatologia, può essere utilizzato il Faggio (gemme e giovani rami), sotto forma di gemmo-derivati, nella dose di 50 gocce al giorno, in un'unica somministrazione la mattina a digiuno, diluite in poca acqua naturale. E' consigliabile tenere per pochi secondi il preparato sotto la lingua per facilitare l'assorbimento e potenziarne l'azione. 

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga