Lombosciatalgia mal di schiena

Rimedi mal di schiena

Mal di schiena cure naturali

Cura la lombo-sciatalgia

La lombalgia, o mal di schiena della parte bassa del dorso, è un dolore tra i bordi dell'arcata costale e i miti dei muscoli dei glutei: in genere le cause del mal di schiena sono dovute generalmente alle scorrette posture tenute per lungo tempo, dall'eccessiva tensione dei muscoli causata dallo stress psico-fisico, o dallo scadente tono muscolare, derivato anche dalla sedentarietà e dall'obesità.

A generare il mal di schiena c'è poi la degenerazione e la fuoriuscita del disco intervertebrale: il dolore è spesso il primo sintomo, il campanello di allarme, con caratteristiche assai variabili. Il dolore parte dal tratto lombare e sacrale della colonna vertebrale, che si irradia generalmente verso il gluteo, dipende da una stimolazione del nervo e spesso è associato a una importante contrattura riflessa della muscolatura paravertebrale, che a sua volta è responsabile di un “blocco”, il ben conosciuto “colpo della strega”, che immobilizza il soggetto e lo costringe al riposo forzato.

Cause mal di schiena sintomi

Tra le cause del mal di schiena c'è anche la stenosi del canale lombare, un restringimento della galleria attraverso cui scorre il midollo spinale, nella sua parte centrale o nelle zone più laterali. Strozzamento sufficiente a determinare la compressione dei tronchi nervosi della schiena. Per alleviare il dolore alla schiena si può ricorrere all'Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) sotto forma di estratto secco, in compresse gastro-resistenti, nella dose di 1 capsula (1,5 grammi) tre volte al giorno dopo i pasti; è consigliabile seguire il trattamento per tre settimane. Dopo sospendere per 10 giorni la cura per effettuare, se necessario, un altro ciclo con l'Artiglio del Diavolo.

Vi ricordo che questa pianta è sempre controindicata per chi soffre di ulcere gastriche e duodenali, a pazienti affetti da colecisti oltre che a donne in gravidanza. Può essere assunto al bisogno in una unica dose di 2 compresse, con un bicchiere di latte di riso addizionato di calcio. Se il mal di schiena è associato a uno stato di tensione neuro-muscolare può essere utilizzato l'Hypericum perforatum, sotto forma di estratto fluido, nella dose di 20 gocce, diluite in poca acqua naturale, tre volte al giorno lontano dai pasti.

Se il dolore alla porzione lombare della schiena è localizzato nella zona sacrale si può usare un cataplasma con argilla verde ventilata, mescolata con acqua fino ad ottenere una fanghiglia facilmente spalmabile sulla zona, che, una volta applicata, andrà coperta con due strati di cotone e uno di lana, tenendolo in posizione per due ore. Ripetere due o tre volte al giorno la cura fino a miglioramento della situazione dolorosa. 

 

 

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga