Fiori di bach aiuto per la pelle

Fiori di bach rimedi problemi pelle

Rimedi di bach per la pelle

 

E' noto che le emozioni lasciano il segno anche a "fior di pelle": i fiori di Bach allora, agendo sui riflessi emozionali, possono essere di aiuto, ecco quindi una breve guida alla scelta appropriata. Alimentazione, stile di vita, livelli ormonali ma anche stress e inquinamento sono fattori che incidono grandemente sulla salute del corpo e quindi della nostra pelle.

Anche le emozioni, del resto, svolgono un ruolo non trascurabile sul suo benessere e sulla sua bellezza, perché modificano la respirazione e quindi il tenore di ossigeno e di nutrienti che perviene alla cute, oltre che il calibro dei vasi sanguigni che la irrorano, modulato dalla reattività nervosa. Perciò possiamo dire che davvero le emozioni si possono leggere anche "a fior di pelle" dove lasciano il loro segno. Ed ecco perché possiamo completare l'opera degli altri rimedi naturali indicati per la cura cosmetica della pelle con i fiori di Bach, dedicati al recupero dell'equilibrio e del benessere emotivo. Vediamo quindi i criteri per la scelta del fiore che può fare per noi.

Quando occorre rivitalizzare la pelle spenta si può provare con una miscela che dovrebbe fornire la giusta spinta a rinnovarla. Potete associare Olive, specialmente se la vostra pelle manca di tono ed energia dopo un periodo di stanchezza e in assenza di ristoro e recupero (magari avete fatto spesso le ore piccole), a Mustard per togliere la patina opaca alla cute (alcuni sostengono che questo rimedio riduca anche la presenza di occhiaie). Infine unitevi Gorse indicato nello stato di rassegnazione emotiva ma interessante, nel nostro caso, anche quando la cute sembra refrattaria ai consueti trattamenti, quando cioè, non "prende" i cosmetici o non migliora a sufficienza nonostante le cure.

Oltre, naturalmente, a curare assai l'alimentazione, prediligendo per esempio cibi a basso indice glicemico e grassi buoni, specie vegetali, potete provare a migliorare l'aspetto della pelle grassa e impura o tendente alla seborrea con questi tre rimedi floreali: Crab Apple, indicato in tutte le situazioni che vengano vissute con sentimenti di vergogna o di "sporcizia" (fisica o morale) e quando vi sia la tendenza a sovrinfezioni e alla formazione di pus o analoghi, oppure una eccessiva sensibilità a sostanze tossiche e inquinanti; Pine e Agrimony se tendete a scarnificare i brufoli, aggravando il problema invece di risolverlo.

la vostra pelle si irrita con un nonnulla, tende agli eczemi o a mostrare i capillari, teme il vento, il caldo, il freddo e via dicendo? Potete provare con Beech, indicato per l'irritabilità e l'intolleranza (ad alimenti, cosmetici, detergenti eccetera), a cui aggiungere Holly soprattutto se è presente rossore o dolore e Impatients per aiutare a desensibilizzare e ricompattare meglio la cute. La combinazione di tutti e tre dovrebbe proprio attenuare l'irritabilità e l'ipersensibilità generale della pelle e anche della persona ovviamente. Le rughe ono sono solo antiestetici segni, indici del tempo che passa e della perdita di elasticità cutanea, ma spesso anche veri e propri segnali di uno scarso adattamento neuro-muscolare locale.

Stress, contrarietà, delusioni, eventi avversi possono talvolta letteralmente segnare la nostra faccia, imprimendosi in modo visibile nella nostra fisionomia. Senza ovviamente attendersi un miracolo si può in parte rimediare a questa tendenza della cute a segnarsi andando ad agire sulla componente emozionale. Per esempio, con Star of Bethlehem, il rimedio indicato per ilrecupero psicofisico dopo un trauma, ma anche per la perdita di elasticità dei tessuti; con Walnut per ottimizzare la capacità di adattamento e il rinnovamento cutaneo; con Wild Rose, indicato non solo nell'apatia psicologica, ma anche per risvegliare la reattività cutanea e dell'organismo in generale.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere