Olio essenziale arancia

agrumi oli essenziali

olio essenziale arancia

Come usare olio essenziale arancia

L'essenza si ricava per spremitura dalle scorze dei frutti e il suo colore varia dal giallo chiaro al giallo bruno, l'olio ha lo stesso odore caratteristico e gradevole del frutto. Il buon profumo dell'essenza d'arancio esercita sul sistema nervoso un'azione neurocalmante inducendo serenità, buon umore e sentimenti positivi, cura quindi l'ansia , l'agitazione, il nervosismo, l'insonnia, la tristezza e la depressione. Nei trattamenti viene usato tramite bagni, bagni ai piedi e alle mani, spruzzature, fumigazioni, inalazioni. Per l'insonnia in particolare basta assumere per via orale 3 gocce in un cucchiaino di miele o in una tisana prima di coricarsi.

Per l'apparato digerente stimola l'appetito, equilibra l'attività dello stomaco, favorisce la produzione e il deflusso della bile, elimina i disturbi da cattiva digestione, è particolarmente efficace nelle colecistiti (infiammazione della cistifellea, dovute a lesioni o calcoli). Impacchi e massaggi locali, enteroclismi; assunzione di tre gocce con miele 20 minuti prima dei pasti per stimolare l'appetito e favorire la digestione.


Per l'apparato circolatorio regola le contrazioni cardiache, rallenta le palpitazioni (tachicardia), abbassa la pressione. Massaggio locale; tre gocce con miele lontano dai pasti 2 o 3 volte al giorno.


Per la pelle favorisce il rinnovamento delle cellule, contrasta l'avanzare delle rughe, stimola le difese e cura le infiammazioni. Impacchi, compresse, tonici e oli per il viso, creme, eccetera.

Per il cavo orale agisce contro afte, stomatiti e gengiviti. Usare nei gargarismi.

NB: Evitare l'uso prolungato dell'olio essenziale di arancio.

 

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga