Proteina c reattiva e tumore al fegato

Livelli elevati di proteina c reattiva indicano la presenza di un tumore nel fegato? Clicca qui per scoprirlo!

Il test della proteina c-reattiva misura il livello di proteina c-reattiva (CRP) in un campione di sangue.

La PCR è una proteina prodotta dal fegato. Normalmente, hai bassi livelli di proteina c-reattiva nel sangue. 

Il tuo fegato rilascia più CRP nel flusso sanguigno se è presente un’infiammazione nel tuo corpo. Alti livelli di PCR possono significare che hai una grave condizione di salute che causa infiammazione.

L’infiammazione è il modo in cui il tuo corpo protegge i tuoi tessuti e li aiuta a guarire da lesioni , infezioni o altre malattie. 

L’infiammazione può essere acuta (improvvisa) e temporanea. Questo tipo di infiammazione è generalmente utile. Ad esempio, se ti tagli la pelle, potrebbe arrossarsi, gonfiarsi e far male per alcuni giorni. 

Questi sono segni di infiammazione. L’infiammazione può verificarsi anche all’interno del tuo corpo.

Se l’infiammazione dura troppo a lungo, può danneggiare i tessuti sani. Questo è chiamato infiammazione cronica (a lungo termine). 

Infezioni croniche, alcune malattie autoimmuni e altre malattie possono causare infiammazioni croniche dannose. 

L’infiammazione cronica può verificarsi anche se i tessuti vengono ripetutamente feriti o irritati, ad esempio dal fumo o dalle sostanze chimiche presenti nell’ambiente.

Un test CRP può mostrare se hai un’infiammazione nel tuo corpo e quanto. Ma il test non può mostrare cosa sta causando l’infiammazione o quale parte del tuo corpo è infiammata.

Livelli elevati di proteina c reattiva possono indicare la presenza di un tumore nel fegato?

Il cancro del fegato è uno dei tumori più comuni in tutto il mondo e quasi l’83% dei tumori del fegato si verifica nei paesi in via di sviluppo

In Cina, il cancro al fegato è la seconda causa più comune di decessi per cancro, con oltre 383.000 decessi e 395.000 nuovi casi ogni anno

Le infezioni croniche da epatite B e C sono le cause predominanti di cancro al fegato

L’epatite B è endemica in Cina, dove circa il 7,2% della popolazione generale è cronicamente infetta.

Si ritiene che l’infiammazione cronica sia un mediatore chiave del cancro al fegato, che porta a fibrosi e cirrosi e, infine, al cancro del fegato

Coerentemente con questo meccanismo, alcune ricerche suggeriscono che l’uso regolare dell’aspirina può ridurre il rischio di cancro al fegato

La proteina C-reattiva (CRP) è una proteina di fase acuta prodotta principalmente dagli epatociti come parte di una risposta infiammatoria. 

Oltre a fungere da marker dell’infiammazione sistemica, la CRP svolge un ruolo importante nel processo infiammatorio

Alti livelli sierici di PCR sono stati associati all’incidenza di tumori del colon-retto e di altri tumori

Tra i pazienti con cancro, la PCR è stata anche implicata come marker prognostico nei tumori dell’ovaio, dell’esofago, dello stomaco e del colon-retto .

La PCR è prodotta dagli epatociti nel fegato e, in quanto tale, potrebbe essere potenzialmente influenzata da una malattia epatica cronica. 

Livelli elevati di proteina C-reattiva sono stati osservati anche in pazienti con insufficienza epatica.

Non possiamo dire se livelli elevati di proteina c reattiva possano indicare la presenza di un tumore al fegato, dato che questa proteina indica solo che è in atto un processo infiammatorio, tuttavia sono diverse le patologie caratterizzate da una forte infiammazione, come ad esempio, le malattie autoimmuni, le infezioni ecc..

A cosa serve il test della proteina c reattiva?

Un test CRP può essere utilizzato per aiutare a trovare o monitorare l’infiammazione in condizioni acute o croniche, tra cui:

  • Infezioni da batteri o virus
  • Malattie infiammatorie intestinali, disturbi dell’intestino che includono il morbo di Crohn e la colite ulcerosa
  • Disturbi autoimmuni, come lupus , artrite reumatoide e vasculite
  • Malattie polmonari , come l’ asma

Il tuo medico può utilizzare un test CRP per vedere se i trattamenti per l’infiammazione cronica stanno funzionando o per prendere decisioni terapeutiche se hai la sepsi.

 La sepsi è la risposta estrema del tuo corpo a un’infezione che si diffonde al tuo sangue. È un’emergenza medica pericolosa per la vita.

Cosa succede durante un test CRP?

Un operatore sanitario preleverà un campione di sangue da una vena del braccio, utilizzando un piccolo ago. Dopo aver inserito l’ago, una piccola quantità di sangue verrà raccolta in una provetta o in una fiala. Potresti sentire una piccola puntura quando l’ago entra o esce. Questo processo richiede solitamente meno di cinque minuti.

Dovrò fare qualcosa per prepararmi al test?

Alcuni medicinali possono influenzare i risultati. Quindi, informa il tuo medico di eventuali integratori o medicinali che stai assumendo, inclusi ibuprofene, aspirina e altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Non interrompere l’assunzione di farmaci da prescrizione senza prima parlare con il tuo fornitore.

Cosa significano i risultati?

I risultati del test CRP ti dicono quanta infiammazione hai nel tuo corpo. Ma i risultati del test non possono dirti cosa sta causando l’infiammazione. Per fare una diagnosi, il tuo fornitore esaminerà i risultati della PCR insieme ai risultati di altri test, ai sintomi e alla storia medica.

In generale, le persone sane hanno quantità molto basse di PCR nel sangue. Qualsiasi aumento al di sopra dei livelli normali indicano la presenza di una forte infiammazione. 

ARTICOLI CORRELATI

👉 Sintomi del tumore al fegato

👉 Si guarisce dal tumore al fegato?

👉 Pancia gonfia e tumore al fegato

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *