Tiroidite di Hashimoto e dolore al collo

La tiroidite di Hashimoto può provocare dolore al collo? Clicca qui per scoprirlo!

La tiroidite di Hashimoto è la causa più comune di ipotiroidismo. L’ipotiroidismo si verifica quando la tiroide non produce un livello adeguato di ormoni ed è quindi poco attiva. Ciò può causare sintomi spiacevoli e interruzioni di molti dei sistemi interni del corpo.

La maggior parte delle persone che soffrono di tiroidite di Hashimoto non manifestano sintomi dolorosi. Tuttavia, esiste una rara variante della malattia di Hashimoto che può causare dolore vicino alla ghiandola tiroidea nel collo. Pertanto, è importante comprendere i sintomi di questo disturbo e il possibile trattamento per esso.

Cos'è la tiroidite di hashimoto?

La tiroidite di Hashimoto (chiamata anche malattia di Hashimoto) è una malattia autoimmune organo-specifica che induce le persone a sviluppare antigeni tiroidei. Questi antigeni attivano il sistema immunitario del corpo per attaccare la sua ghiandola tiroidea. 

La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla che si trova nel collo. Come parte del tuo sistema endocrino, la tiroide produce ormoni critici che le tue cellule usano per elaborare proteine, carboidrati, zuccheri e vitamine e minerali critici. 

In quelli con tiroidite di Hashimoto, la ghiandola tiroidea viene lentamente sfregiata e danneggiata dal sistema immunitario. Questo fa sì che produca meno ormoni, portando a una condizione chiamata ipotiroidismo (o tiroide “ipoattiva”).

Il dolore al collo è un sintomo specifico della tiroidite di hashimoto?

Esistono diverse varianti della malattia di Hashimoto. Vengono diagnosticati in base alla causa sottostante o all’aspetto del tessuto tiroideo al microscopio. 

Questo articolo si concentrerà sulla variante dolorosa: 

Variante dolorosa : sebbene estremamente rari, in letteratura sono stati riportati casi multipli di malattia di Hashimoto dolorosa. Tipicamente, questa variante provoca dolore al collo estremo nell’area della tiroide. 

La maggior parte dei casi di tiroidite di Hashimoto dolorosa viene trattata con un intervento chirurgico. Tuttavia, alcune aree di ricerca hanno notato una completa riduzione del dolore dopo l’inizio della terapia sostitutiva con ormone tiroideo.

Alla maggior parte delle persone con malattia di Hashimoto non viene assegnata una variante specifica. Tipicamente, le informazioni sulle varianti vengono utilizzate per rilevare rare presentazioni della tiroidite di Hashimoto.

Quali sono i sintomi associati al morbo di Hashimoto?

I sintomi comuni della tiroidite di Hashimoto includono:

  • Stanchezza 

  • Aumento dell’appetito

  • Aumento di peso

  • Bassa frequenza cardiaca (chiamata anche bradicardia)

  • Unghie fragili

  • Diradamento dei capelli

  • Stipsi

  • Problemi di fertilità

  • Irregolarità mestruali

  • Dolori muscolari e debolezza

  • Dolore o rigidità articolare

  • Una lingua allargata (chiamata anche macroglossia)

  • Depressione

  • Problemi di memoria

Raramente, la malattia di Hashimoto può anche causare dolore nell’area della tiroide.

Come viene diagnosticata la malattia di Hashimoto?

Un’ampia varietà di sintomi può portare gli operatori sanitari a sospettare la tiroidite di Hashimoto. Tuttavia, sarà necessario sottoporsi a un esame del sangue o a un test di imaging (a volte entrambi) per confermare la diagnosi . 

La maggior parte degli operatori sanitari ti sottoporrà anche a un esame fisico completo e ti chiederà la tua storia medica. Se sei sospettato di avere la tiroidite di Hashimoto, puoi aspettarti di sottoporti a uno (o entrambi) dei seguenti test.

Gli esami del sangue utilizzati per diagnosticare la tiroidite di Hashimoto

Esistono due tipi di esami del sangue – test dell’antigene tiroideo e test di funzionalità tiroidea – che vengono utilizzati per rilevare disturbi della tiroide come la tiroidite di Hashimoto. Questi test misurano i livelli di alcuni ormoni e anticorpi, tra cui:

  • T3 e T4 : Sia T3 che T4 sono chiamati “ormoni tiroidei”. Il T3 viene utilizzato da ogni cellula del tuo corpo per elaborare i nutrienti critici e il T4 è una forma inattiva di T3 che circola nel flusso sanguigno per essere rapidamente convertito in T3 quando necessario. Bassi livelli di T3 o T4 sono complicazioni comuni della malattia di Hashimoto.

  • Ormoni stimolanti la tiroide (TSH) : sebbene il TSH non sia un ormone in sé, aiuta a trasportare e regolare gli ormoni attraverso il flusso sanguigno. Alti livelli di TSH spesso indicano ipotiroidismo.

  • Anticorpi tiroidei : diversi tipi di anticorpi tiroidei (ad es. TG, TSI, TPO, ecc.) possono indicare la malattia di Hashimoto.

Test di imaging utilizzati per diagnosticare la tiroidite di Hashimoto

La malattia di Hashimoto viene talvolta diagnosticata tramite test di imaging. Questi test cercano cambiamenti fisici nella tiroide. 

Tipicamente, i test di imaging vengono utilizzati per escludere cause maligne di ipotiroidismo. Ma non possono diagnosticare da soli la malattia di Hashimoto. Potrebbe essere necessaria una combinazione di esami del sangue e di imaging per diagnosticare con successo la tiroidite di Hashimoto .

I test di imaging comunemente eseguiti includono:

  • Scansioni tiroidee : queste scansioni richiedono l’ingestione di un tracciante (iodio radioattivo). Poche ore dopo, ti sottoporrai a una scansione che utilizza i raggi gamma per rilevare anomalie nella tiroide. I tumori hanno difficoltà ad assorbire lo iodio e appaiono più scuri sulla scansione. La maggior parte delle persone si sottopone a scansioni tiroidee per escludere neoplasie o noduli, non per diagnosticare direttamente la tiroidite di Hashimoto.

  • Ultrasuoni : questi comuni test di imaging utilizzano un semplice monitor e un gel idrosolubile per ottenere rapidamente una scansione del collo. Gli ultrasuoni non richiedono preparazione. Un’ecografia può aiutare a determinare se la tiroide si è ridotta o è sfregiata a causa degli antigeni tiroidei nel sangue.

Esiste una cura per la malattia di Hashimoto?

No, al momento non esiste una cura per la tiroidite di Hashimoto . Fortunatamente, ci sono fantastici trattamenti disponibili per le persone con la malattia di Hashimoto , inclusi gli ormoni sintetici (levotiroxina sodica) che replicano gli ormoni tiroidei umani. 

Raramente, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per trattare la tiroidite di Hashimoto . Le persone a cui è stata diagnosticata la malattia di Hashimoto dovrebbero avere un’aspettativa di vita normale .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *