Esercizio della pesantezza

Esercizio Training Autogeno della pesantezza

immagine montagne al tramonto

Esercizio pesantezza Training autogeno Ipnosi

Questo esercizio del training autogeno ha come scopo il rilassamento delle masse muscolari “motorie” vale a dire dei muscoli preposti al movimento. Il rilassamento dei muscoli motori è spesso avvertibile con una sensazione di pesantezza. Ciascuno di noi può ricordare come dopo un lavoro manuale abbastanza intenso le membra ci sembrino pesanti: se ci rendiamo conto di essere emozionati o concentrati noteremo che i nostri muscoli sono tesi. La fronte è aggrottata e spesso le labbra sono serrate, per fino i muscoli che non penseremmo mai di utilizzare in quel momento possono essere tesi allo spasimo. Questi esempi possono aiutarci a comprendere che il rilassamento muscolare corrisponde a quello interiore, in altre parole: se i nostri muscoli saranno rilassati non potremo essere tesi! Per avere una idea dello stato di rilassamento dei nostri muscoli utilizzeremo la sensazione di pesantezza che essi ci comunicano, quanto più pesante sarà un braccio o una gamba tanto più completo sarà il nostro rilassamento. L'esercizio della pesantezza viene eseguito concentrando la nostra attenzione sul braccio che usiamo più spesso.

Svolgimento dell'esercizio ipnosi training autogeno:

Dopo aver eseguito l'esercizio di rilassamento frazionato e dopo aver ripetuto mentalmente la formula “io sono calmo” iniziate a concentrarvi sul vostro braccio dominante immaginando di avere una specie di “occhio interiore” ed esplorate il vostro braccio mentre vi raffigurate mentalmente la formula:

il mio braccio è pesante

ripetendola per sei volte. Al termine concludete con la formula:

io sono calmo

Dopo alcuni giorni la sensazione di pesantezza si fa sempre più marcata e precisa, spesso essa si manifesta a partire dalla zona mano-avambraccio ma non vi sono regole assolute, contemporaneamente la medesima sensazione si potrà avere nell'altro braccio. Quando ciò avverrà assecondate questa sensazione con la formula “le braccia sono pesanti”. Una immagine che può aiutare molto è la rappresentazione delle braccia come un tutt'uno: una specie di ferro di cavallo composto dal braccio destro , le spalle e il braccio sinistro. Questa immagine unica delle due braccia favorisce la generalizzazione della sensazione i pesantezza. E' molto importante ricordare che comunque l'esercizio della pesantezza, come quasi tutti gli altri, riguarda tutto il corpo dal collo in giù: tutti sappiamo quanto la sensazione di pesantezza alla testa sia poco piacevole! Col passare dei giorni la sensazione, che inizialmente avvertivamo solo nelle braccia, si comunicherà anche alle gambe, in tal caso completeremo la formula con:

le gambe sono pesanti

Come avrete capito col passare del tempo l'esercizio mira a una generalizzazione del rilassamento e le formule non fanno altro che registrarla. Mentre le registrano la rafforzano permettendo che l'esperienza maturata negli esercizi dei giorni precedenti possa essere richiamata facilmente. Quando avrete raggiunto una buona generalizzazione la nostra formula diventerà:

Il mio corpo è una massa pesante.

Se non sentite subito la pesantezza non preoccupatevi perché vi state allenando state facendo training autogeno non una gara; non fatevi una idea della sensazione di pesantezza che dovreste sentire ma aspettate che sia il corpo a farvi percepire la pesantezza …

 

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga