Dieta speziata dimagrante

dieta dimagrante con spezie

 

Dieta dimagrante delle spezie

Sono colorate, sfiziose, aggiungono sapore e allegria ai piatti a zero calorie, sto parlando di curry, zafferano, peperoncino, cannella...l'universo delle spezie è il segreto per perdere peso senza sentire la mancanza degli alimenti preferiti, dei quali, ovviamente, si deve fare a meno nei giorni di dieta controllata. Le spezie insomma (ma anche le erbe aromatiche) permettono di seguire un regime abbastanza restrittivo che fa perdere i liquidi stagnanti nei tessuti, oltre a un po' di grasso.

Le spezie aiutano a dimagrire grazie a due diversi meccanismi: rendono più gradevole la dieta, esaltando il sapore dei piatti e favoriscono lo smaltimento dei cuscinetti adiposi. Per questo si prestano bene a far parte di una dieta che, per quanto breve, può aiutare ad asciugare la linea in poco tempo.

Quello che appaga il palato è il sapore intenso, dolce e piccante, tipico delle spezie. Mangiando un piatto speziato ci si sente sazi rispetto a quanto succede con i piatti insipidi che spesso non soddisfano il bisogno psicologico di sapore che nutre la mente.

Questo è l'effetto di sostanze, come la capsaicina, presente nel peperoncino, che svolgono un effetto stimolante sui recettori del gusto. Inoltre il sapore intenso spinge a masticare più lentamente: così ci si sente sazi prima e con porzioni più contenute, anche dopo mangiato questa sensazione di appagamento permane, impedendo di cercare ancora qualcosa di sfizioso per terminare il pasto.

La mini dieta a base di spezie è perfetta per chi fa fatica a seguire restrizioni alimentari e non riesce a resistere “a regime” nemmeno per un brevissimo tempo. Inoltre è adatta a chi ha problemi di circolazione in estate perché le spezie proteggono vene e capillari che con il caldo hanno la tendenza a dilatarsi (soprattutto sotto il sole) apparendo più evidenti e antiestetiche. Il regime proposto apporta circa 900 calorie al giorno (poche ma per un breve periodo non superiore a una settimana se si è molto sovrappeso mentre a solo due o tre giorni nel caso che si abbiano solo alcuni chili in più) che deve essere seguito per tre giorni, fa perdere alla persona da un chilo a due chili di peso.

Si tratta di un menù abbastanza drastico ma vario che comprende tutti i nutrienti necessari per il benessere.

SCONSIGLIATO SENZA LA VIGILANZA DEL MEDICO CHIEDETE SEMPRE A LUI PER OGNI MODIFICA CHE POSSA RISULTARE DELETERIA ALLA SALUTE. Il mio scopo è di darvi informazioni e possibilità di scelta ma sta a voi usare il cervello. Pensare prima di agire perchè a volte non è possibile tornare indietro.

La base è costituita da frutta e verdura: ricche di acqua e potassio, favoriscono l'eliminazione dei liquidi in eccesso che causano ritenzione idrica, gonfiore e cellulite, svolgendo una azione sinergica con quella delle spezie. Non mancano però le proteine (soprattutto pesce e carne bianca) e una ridotta dose di carboidrati, necessari per il fabbisogno energetico dell'organismo.

E' importante bere molta acqua naturale, almeno due litri al giorno per favorire la diuresi e per lenire la sensazione di sete che le spezie possono causare. Per condire sono ammessi due cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno meglio se crudo per non perdere la vitamina E. Nella dose vanno incluse anche le quantità impiegate per cucinare, l'aceto è ammesso in quantità libera.

Sono ovviamente ammessi tutti i tipi di spezie (purché non siate allergici) dal peperoncino allo zafferano, dal curry alla senape, le spezie aiutano a bruciare grassi e migliorano la circolazione sanguigna grazie alla presenza di vitamine A,B, D, PP, B2. Inoltre la varietà di colore rosso, come il peperoncino o il curry, sono ricche di vitamina E e K che hanno un effetto protettivo sul sangue e sulla coagulazione. Le spezie contengono anche la vitamina C e carotenoidi, che mantengono integra la parete dei capillari, impedendo la fuoriuscita della parte liquida del sangue, che poi si deposita nei tessuti cutanei dando origine a gonfiori e cellulite.

La presenza delle spezie fa in modo che i piatti siano percepiti come saporiti e la conseguenza è che non si avverte l'esigenza di aggiungere il sale e in generale i condimenti sapidi (come il glutammato, la salsa di soia, il dado) che contribuiscono a trattenere i liquidi e a creare gonfiore.

Da evitare nei tre giorni di dieta, lo zucchero, il miele, la marmellata e in generale tutti i dolci che forniscono energia immediata, inoltre va limitato il più possibile il sale, usandone solo la punta di un cucchiaio da tè ogni giorno (siamo abituati a usare più sale di quello che sarebbe normale quindi cerchiamo per quanto possibile di disabituarci a questa abitudine pur senza mangiare per forza alimenti sciapi).

Questa è la dieta di cui ho parlato fin qui: Dieta alle spezie

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga