Vini avvertenze

cautele eccesso vini medicati

 

Cautele uso eccessivo vini medicinali

Nella preparazione dei vini medicinali si possono usare oltre alle piante o parti di esse, anche sostanze chimiche , estratti fluidi da erbe con concentrazione nota e anche alcolati aromatici da miscelare direttamente al vino in determinate dosi. Qui tuttavia parlerò solo delle preparazioni che utilizzano i normali prodotti erboristici essiccati. Nella preparazione si farà attenzione a rispettare le dosi di prodotti vegetali indicate per ogni singolo vino, nonché le qualità di vino indicate, le eventuali pratiche di preparazione delle piante (a volte è necessario sminuzzarle o triturarle finemente) e i tempi indicati di contatto tra il vino e il prodotto officinale.

Si preparano di volta in volta secondo le necessità, piccole quantità di vino medicinale proporzionale alle proprie esigenze di consumo, evitando così di sprecare il prodotto che dopo qualche tempo può deteriorarsi e divenire inefficace (o imbevibile). I vini medicinali vanno presi in dosi contenute e secondo le indicazioni, in quanto sono dei farmaci e inoltre, spesso l'effetto della sostanza medicamentosa della pianta officinale viene aumentato per effetto sinergico dalla presenza dell'alcol nel vino.

Non sarà mai sufficiente ricordare che è necessario guardare alla fitoterapia con l'opportuno realismo e non chiedere alle piante l'impossibile: una pianta, un vino medicamentoso o un qualsiasi altro prodotto erboristico (ma nemmeno le medicine o i medici allopatici – medici usuali – possono dare certezze o promettere nulla) non potranno mai guarire, ad esempio, un male che richiede l'intervento chirurgico; questo è chiaro. Si deve quindi essere coscienti delle possibilità e dei limiti che possono offrire questi preparati naturali che possono dare molto, ma non l'impossibile.

E non bisogna nemmeno pretendere che sostituiscano l'intervento del medico, le due medicine vanno sempre affiancate, questo per una vostra sicurezza e per ottenere il meglio da entrambe i “mondi”. Io non sono molto per la medicina allopatica ma questa è una mia scelta, ognuno deve decidere secondo scienza e coscienza della propria vita quindi fate le vostre scelte assumendovi le vostre responsabilità: se non pensate voi a voi stessi chi potrà farlo? Informatevi, ragionate, fate le vostre scelte. Ho scelto per voi le ricette di vini medicati che possono più facilmente essere fatti e usati per curare patologie diffuse evitando quelli, come il vino di aglio, che potrebbero essere troppo ...ripugnanti ai più, quindi ho raggruppato tutte le ricette nella sezione acconcia.

Avvertenze uso vini medicinali

I prodotti erboristici indicati nelle preparazioni si intendono sempre, salvo diversa indicazione, secchi, anche se non è indicato espressamente. Seguire le modalità illustrate anche in precedenza in quanto non vengono ripetute ad ogni ricetta. Attenersi sempre con scrupolo alle indicazioni fornite e non usare mai prodotti erboristici della cui identità non si sia certi (se ci si va a raccogliere le piante da sé). I rimedi proposti debbono essere considerati solo indicativi in quanto le proprietà delle piante medicinali possono variare da una persona a un'altra a seconda anche della tollerabilità individuale e possono anche variare i contenuti in principi attivi dei prodotti erboristici.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga