Preparazione conservazione vini medicinali

vini medicinali preparazione e conservazione

 

Come si prepara vino medicinale

Gli enoliti sono dei preparati ottenuti facendo macerare a freddo, per un certo periodo di tempo, una determinata quantità di pianta officinale o parte di essa in una quantità di vino (in generale una parte di peso di pianta e 10 di vino) che riesce a solubilizzare le sostanze medicamentose presenti nelle piante stesse. Naturalmente è possibile preparare un vino miscelando diverse erbe e ottenere un vino medicinale composto.

In pratica si opera come segue: si prende una certa quantità di pianta officinale (o parte di essa come fiori, cortecce, foglie, radici, eccetera a seconda della pianta e dell'uso che se ne vuole fare) e dopo averla, in genere, sminuzzata finemente la si mette a macerare per alcuni giorni (da 2 a 10 giorni e anche più) nel vino quindi si lascia decantare, si spreme la parte solida e si filtra con un pezzo di stoffa o, se si vuole un filtraggio più accurato (anche se non è necessario) si può usare una apposita carta da filtro. Il vino così ottenuto si ripone in una bottiglia di vetro scuro, ben piena e sigillata e conservata in luogo fresco e buio.

Come si fa e conserva il vino medicinale

Il vino medicinale va bevuto a piccoli dosi(bicchierini da liquore) e nei momenti del giorno indicati. Alcuni vini medicinali possono risultare, a causa delle piante officinali usate, amari o di cattivo sapore; è possibile tuttavia se lo si desidera, addolcirli aggiungendovi a piacimento, dopo il filtraggio, dello sciroppo o del miele (per sciroppo non si intende quello per la tosse...). Per preparare lo sciroppo semplice – secondo quanto stabilisce la Farmacopea Ufficiale Italiana (FUI) – si devono sciogliere 665 grammi di zucchero raffinato in 335 grammi di acqua, portando il tutto successivamente ad ebollizione. Il miele e lo sciroppo , come già detto, vanno aggiunti dopo una accurata filtrazione del vino medicinale; il loro impiego comporta un ulteriore periodo di riposo del vino stesso di 15-20 giorni prima di essere consumato.

Il vino medicinale così preparato e ben conservato può durare per diversi mesi, un anno e anche oltre, dipende dal modo di conservazione e dal tipo di vino usato nella preparazione. E' però da tenere presente che i principi contenuti nelle piante e ceduti al vino dopo un certo periodo di tempo perdono parte della loro efficacia, perciò è sempre meglio usare vini preparati da poco con prodotti erboristici di altrettanto recente preparazione.

 

 

vestiti per lo yoga

Negozio prodotti per lo yoga